16 novembre 2020
***Se bruciasse la città***

Questa canzone è un grande successo di Massimo Ranieri portata a canzonissima nel 1969. Ci fa ritornare indietro di un po di anni quando eravamo giovani…

Un motivo che quasi tutti abbiamo canticchiato sotto la doccia… Anche perchè può essere successo a chiunque  che un amore non è finito bene. “BUON ASCOLTO”

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

15 novembre 2020
*** IL PANE DURO ***

A volte ci avanza un pezzo di pane, ed il giorno dopo diciamo: “Questo pane è duro” e spesso avviene proprio così. Ma pensandoci bene, mi avviene ad una riflessione che avevo letto tempo fa, di un grande psicologo. Oggi la vorrei condividere con voi: “Il pane non è duro: duro è non avere il pane”. Sembra un cosa assurda, ma siamo specialisti nel lamentarci e la maggior parte delle volte senza ragione, senza pensarci, per superficialità o per puro egoismo. Che significa tutto questo? E’ sarebbe come dire: “Che il lavoro che fai non è duro. Duro è non avere il  lavoro”.  Come avere la macchina guasta e dover andare a prendere l’autobus a piedi, è duro? No, è duro non avere gambe, duro è non poter camminare. Mangiare patate e cipolla non è duro. Duro è non aver nulla da mangiare. Lamentarsi non è duro. Duro è non saper essere riconoscenti per tutto ciò che abbiamo e per non lasciare che la nostra felicità dipenda da qualcuno. La vita non è perfetta, però è meravigliosa, non importa ciò stiamo passando in questi momenti della vita, abbiamo ancora quel sano privilegio di essere vivi oggi ragionando. Duro non è condividere queste riflessioni con qualcuno, duro è di non aver qualcuno con cui condividerle.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

15 novembre 2020
Commento al pane duro

Bravo Lucchin, ogni tuo commento è sempre appropriato, oggi non facciamo che lamentarci , qualunque situazione che non rispetta i nostri e dico solo i nostri canoni ci disturba e ci rende poco flessibili. Pero cosa ci vuoi fare oggi la crescente insensibilità verso tutto fa si che il lamento è la prima cosa che ci conforta, pertanto quando fai accenno al pane se è duro oppure no, qualunque sia la ragione per noi rimane DURO.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

13 novembre 2020
evviva evviva…

-carissimi  amici giovani…  vi volevo  dare una buona notizia……adesso potete

andare a provare  gli indumenti intimi da Intimissimi—

-per il mal  di testa prendere una pastiglia e il male passa istantaneamente

per l’assicurazione basta cliccare su facile.it…..(il proprietario si mormora che sia in galera)

adesso è POSSIBILE FARE IL TRAPIANTO delle BARBA(L’HO VISTO OGGI IN TELEVISIONE)

COMPERARE A RATE UNA MACCHINA DI LUSSO– E POI CI LAMENTIAMO…….
IL RESTO ALLA PROSSIMA PUNTATA……………………..MI RACCOMANDO RESISTERE RESISTERE RESISTERE….
Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

7 novembre 2020
attenti alle regole-

e poi come si fa ad essere allegri…..oltre che non ci possiamo neanche vedere per le nostre sedute terapeutiche e  prendere la medicina(……)

la nuova lista di  allegata al provvedimento


include i negozi (dall’abbigliamento
agli elettrodomestici fino ai sexy
shop), gli ambulanti, gli estetisti e gli
altri servizi alla persona, compreso
chi fa piercing e tatuaggi. Nella lista
anche i servizi per gli animali (canili,
dogsitter, toelettatura) e le agenzie
matrimoniali. Per i centri commerciali e gli operatori industriali del
comparto alimentare e delle bevande arrivano risorse per 200 milioni
di euro. —

e tralascio le altre  “schiocchezze”

Un pizzico di ingegno per chiedere un aiuto: una canna da pesca, nel vuoto dei portici di una città che chiude per il secondo lockdown in otto mesi. In pochi a passeggio per Torino, spostamenti solo se autorizzati, ma nessuna “caccia ai trasgressori”. E poche monete in quel secchiello.


Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

6 novembre 2020
IDENTITA’ DIGITALE

Tutti sapete che entro breve tempo ogni persona senziente dovrà dotarsi di una identità Digitale utilizzabile per i servizi aderenti al sistema pubblico di identità digitale che espongono il logo “SPID”.

Detto ciò, ho provveduto ad attivarmi utilizzando Poste ID, il risultato è una sequenza di codici per l’attivazione, per poi comprendere che lo SPID non è solo, ma bensì tre, SPID 1-2-e 3. ognuno di esso permette di attivare una serie di procedure che con l’aumentare del numero diventano più riservati.

SPID1 = Autocertificazione, solo con la password associata alla user ID

SPID2 = Autocertificazione con la password e l’App  di POSTE ID, o con la password e un OTP ricevuto via SMS su telefono.

SPID3 = Autocertificazione basata su certificati elettronici che assicurano la massima affidabilità e sicurezza. Per accedere utilizzare la  password, l’App POSTE ID e il PIN  spid3.

Tutto ciò non aiuta a sveltire e semplificare le pratiche che il cittadino dovrà espletare verso i vari enti.

Concludo nel chiedere a tutti voi di illuminarmi perché io sono decisamente confuso, grazie.

Un’ultima cosa, su 10 enti che si propongono per l’identità digitale almeno 8 sono a pagamento.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

17 ottobre 2020
le risate antistress?

Ridere fa bene alla mente, alla salute e al buon umore.

Ridendo frequentemente riduciamo lo stress della vita quotidiana e sentiamo meno il disturbo di alcuni sintomi: come mal di testa o un senso di affanno.

Da tempo la scienza ha dimostrato che l’ottimismo e il buon umore sono un toccasana per la salute.

Ridete il più possibile  e vi sentirete più felici… La risata è contagiosa… Tanto ridere è gratis…

Per approfondire premere “QUI”

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

21 settembre 2020
“Buon Umore”

Un po di relax e risate con questo video… Ridere fa bene… Un caro saluto a tutti…

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

17 settembre 2020
*** il pranzo di Ozanam ***

Le fonderie Ozanam , si sono rinnovate. Un nuovo cortile reso unico dall’artista internazionale Tellas, il prato fiorito e l’ortoalto sul tetto. Le api operose Ozanam sempre più operose. Un locale di energia primaria, ma soprattutto una cucina-fucina di idee gustose e solidali, in cui i ragazzi provenienti dai corsi (persone con fragilità e diversamente abili) possono mettersi alla prova in maniera collaborativa e professionale divertendosi. Un locale elegante ma colorato, moderno e fresco, un laboratorio di idee culinarie sempre nuove e originali, preparate con dei dettagli e attenzione particolare alla presentazione ma soprattutto agli ingredienti a “km 0″ ed equo-solidali. Le prelibatezze prendono vita con filosofia del sapore “slow” attenta e pregiata, che parte dalle sorgenti del gusto senza perdere di vista la componente di solidarietà e di attività collettiva.

Il ristorante “Le fonderie OZANAM” si trova nel cortile di Via Foligno, 14 – Torino

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

15 settembre 2020
La Bella Gioventù

Bella gioventù,che si butta via
Che non basta mai
Bella gioventù, tra illusioni e guai.
Bella, imprendibile tu sei quella
Permissiva che perdona e che disarma
Sei quell’attimo che va
Poca eternità, troppa ingenuità.
Bella gioventù, assordante sì
Da mordere e fuggire
Bella da non dire, di te si può morire.
Viva, da confonderci le idee
Folle, ancor più delle maree.
Così proibita, agli ottantenni che
Inspiegabilmente, non saranno mai sazi di te.
Libera quella stella, falla tornare su
Non spezzare quel volo, non puoi farcela solo
Dagli aria importanza
Giudizio e prudenza.
Il meglio della vita
Lo spendi proprio qua
È l’età generosa
È una sana bugia
………………………………….
Riaccendi quella stella, se non ti trovi più
Riconosci i pensieri, quei sentieri laggiù
E non avrai speso invano la tua gioventù.
Ritorna dalla vita, e fidati di lei
Non sia un grido lontano
Disincanto non sia
Gioventù rassegnata, negata, taciuta,
Che adesso ti arrendi così,
…….Bella gioventù, dimmi ancora,

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------