Archivio della Categoria 'Attualità'

Coppa Rimet

venerdì 15 giugno 2018

Non tutti sanno che nel tempo la coppa del mondo (parliamo del trofeo) venne trafugata più volte, fu ritrovata fortunosamente, ma subi’ anche un tentativo atto alla sua fusione , cliccare qui

Olanda: il ponte al contrario. Barche sopra, auto sotto

mercoledì 13 giugno 2018



La parola automobile è o non è femminile?

lunedì 4 giugno 2018
La parola automobile è o non è femminile? E allora perché attribuirle nomi maschili?
D’altra parte, a mettere fine alla disputa sul sesso dell’auto fu Gabriele d’Annunzio che nel 1926 scriveva una lettera a Giovanni Agnelli:
Mio caro Senatore, in questo momento ritorno dal mio campo di Desenzano, con la Sua macchina che mi sembra risolvere la questione del sesso già dibattuta. L’ Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la vivacità d’ una seduttrice; ha, inoltre, una virtù ignota alle donne: la perfetta obbedienza. Ma, per contro, delle donne ha la disinvolta levità nel superare ogni scabrezza. Inclinata progreditur”.(significato ”che si muove da sé”. … Inclinata progreditur.)
Gli italiani, precursori dello stile e della moda nel mondo, noti “Dongiovanni”, lo sanno bene e non sarà un caso che nella lista delle 10 auto con nomi di donne che sono comparse nella storia, o che sono attualmente in commercio, ben 4 sono nostrane… La più famosa di tutte è Giulietta, l’Alfa Romeo nei cuori degli alfisti, e non solo, dal 1955. Un amore lungo 60 anni…
E poi ne sono comparse altre: sportive, familiari, elettriche, utilitarie, insomma per tutti i gusti. Queste sono solo alcune, l’elenco porebbe essere ancora più lungo e speriamo continui ad estendersi negli anni futuri. Viva l’automobile, al femminile!

10 auto con nomi di donne

Alfa Romeo Giulietta – 1954

Alfa Romeo Giulia – 1962

Citroen Dyane – 1967

Lancia Flavia – 1961

Lancia Fulvia – 1963

Lotus Elise – 1996

Nissan Serena – 1991

Nissan Silvia – 1965

Renault Clio – 1990

Renault Zoe – 2012

Nella storia sono state molte le muse che hanno ispirato i nomi di macchine e marchi, da Isotta a Giulia, fino a Mercedes

I NONNI, servono o sono un intralcio alla famiglia ?

sabato 14 aprile 2018

Quando si parla di nonni, una delle prime cose che emerge è il fatto che essi sono un ponte tra le generazioni. Sono loro che raccolgono in un unico arco di esistenza la vita di quattro generazioni. Sono un filo conduttore che crea continuità con una famiglia e radica il primo e fondamentale senso di appartenenza ad un gruppo umano. Sono il collegamento con le radici e quindi hanno tutte le carte in regola per ricordare e trasmettere avvenimenti, fatti, tradizioni, con autorevolezza e credibilità. Essi sono testimoni diretti e storici della famiglia, per mezzo loro i nipèoti vengono a conoscere le proprie origini, chi li ha preceduti, e quale è la loro storia.

I nonni legano passato , presente e futuro, già la loro presenza sta a dimostrare che ognuno ha  una sua precisa collocazione e la possibilità di partecipare alla creazione di un futuro per i propri nipoti. trasmettono tradizioni e valori di appartenenza, detengono il patrimonio delle memorie familiari.

Oggi parlando dei nonni non ci si riferisce più all’anziano che sta seduto in poltrona o in una sedia a dondolo, ne alla signora attempata stretta nello scialle e con la coperta sulle ginocchia, non significa essere vecchi e capaci di offrire solo servizi di ripiego. Ma grazie all’innalzamento dell’età media della vita, conseguente al progresso scientifico e al benessere fisico raggiunto, i nonni sono persone pienamente autonome, efficienti, valide sotto tutti i punti di vista, e nello sforzo di essere idonei e d efficienti, si mantengono aggiornati su gusti, tendenze, linguaggio, nuove tecnologie, tutto ciò contribuisce al mantenimento ottimale fisico / mentale, hanno energia, lucidità, intraprendenza e sufficiente tranquillità economica, pertanto possono fare quasi tutte le cose che facevano da giovani ” anzi talvolta anche meglio”, perché hanno più esperienza ed equilibrio. I rapporti con i nipoti fanno ringiovanire gli adulti, e offrono ai genitori garanzie di pienezza educativa ed anche tempi per un meritato riposo.

All’interno della famiglia , svolgono un ruolo importante, sia perché rappresentano un punto di riferimento difronte alla precarietà dl lavoro, all’aumento del costo della vita (decisivo l’aiuto economico che spesso possono offrire) e alla fragilità dei legami matrimoniali.

Se il fattore di “denatalità” oggi assottiglia la quantità di nipoti, dall’altra parte l’innalzamento dell’età media influisce in senso contrario, pero i dati confermando l’abbassamento del numero di nipoti da accudire, confermano anche lo svolgimento attivo del ruolo dei nonni.

Il problema dell’instabilità coniugale , che determina nuovi legami familiari moltiplica la composizione del nucleo familiare , spesso ciò crea seri problemi sulla qualità dell’apporto educativo tanto che il più delle volte è indispensabile l’intervento mediatore dei genitori.

Difronte ai dati dell’ISTAT che conferma che oltre il 70% dei minori viene affidato ai nonni, i cambiamenti socio-culturali che si sono determinati in questo ultimo decennio, rende necessario ridefinire il ruolo dei nonni, che deve rispondere in accordo con i genitori, i quali sono i primi responsabili. La ridefinizione delle competenze deve tenere conto dei ruoli e dei legami, dell’entità del ricorso dei genitori alla delega verso i nonni.

UN DETTO, si è sempre (nonni) in naturale antagonismo con i figli e in simpatia con i propri nipoti

carica macchine elettriche…

lunedì 2 aprile 2018

esempio di carica auto elettriche…….che non invade la strada……….

fiori e fiori

domenica 25 marzo 2018

p greco 3,14

mercoledì 14 marzo 2018


Nonostante la sua storia millenaria, continua ad essere il protagonista silenzioso della nostra vita quotidiana, e per questo viene celebrato in tutto il mondo il 14 marzo (data che nei Paesi anglosassoni viene scritta proprio come 3,14 anteponendo il mese al giorno), in coincidenza con il compleanno di Albert Einstein

Festa della donna

mercoledì 14 marzo 2018

Festa della Donna

Nei locali dati in concessione dalla circoscrizione 5 all’associazione Nosu Impari Duus, il 10 marzo si sino svolti con entusiasmo e con la partecipazione di numerose persone per festeggiare la festa delle donne. Sono stati ricordati episodi di vita dalle partecipanti e da personaggi femminili che si sono distinte per il loro operato , con tanto coraggio e grinta, per migliorare la situazione di svantaggio vissuto da molte donne nel mondo.

dal Diario di Torino: cavalcavia……………..

martedì 13 marzo 2018

CORSO GROSSETO

Dopo tre mesi di stop a causa dell’amianto, riprendono i lavori sul cavalcavia di corso Grosseto

I lavori erano fermi da metà dicembre per il ritrovamento di alcuni minerali di amianto. L’Asl ha dato il via libera per la bonifica e il prosieguo dell’intervento

13/03/2018 14:37:21stampacommenti

Il cavalcavia chiuso di corso Grosseto (© Diario di Torino)

TORINO – I lavori di smantellamento del cavalcavia di corso Grosseto, fermi da tre mesi, sono ripartiti questa mattina dopo il via libera dell’Asl sulle modalità di bonifica da parte di SCR, la ditta incaricata di svolgere l’intervento. A metà dicembre infatti erano stati trovati dei minerali di amianto che avevano costretto a sospendere i lavori. SCR aveva quindi preparato un documento per l’Asl che, dopo un mese di analisi, ha accettato la proposta dell’azienda.

BONIFICA – Ripresi questa mattina i lavori, la bonifica non sarà iniziata prima della fine della settimana. Da oggi infatti gli operai si stanno occupando dell’attività preparatoria. Nonostante lo stop di tre mesi, il cronoprogramma non dovrebbe variare più di tanto. Almeno questa è la speranza di residenti e commercianti.

Pizzaiolo Egiziano x finta

domenica 11 marzo 2018

Fa finta di essere Egiziano x lavorare molto ironico però siamo vicino alla verità, qualcosa di vero la detta la scuola non boccia nessun bambino.