Archivio della Categoria 'Attualità'

Video Natalizio

mercoledì 13 dicembre 2017

Si avvicinano le festività Natalizie e fa sempre molto piacere vedere questi filmati.

fiume Dora

domenica 10 dicembre 2017

ALCUNE FOTOGRAFIE SUL LAVORO RESOSI NECESSARIO PER  STOMBARE UN TRATTO DEL FIUME DORA CHE L’AZIENDA TESKID DEL GRUPPO FIAT AVEVA COPERTO PER UN SUO UTILIZZO.per vedere le fotografie cliccare qui

Natale a Torino

mercoledì 6 dicembre 2017

Il calendario degli eventi che la città di Torino propone durante le feste di natale.

MERCATINI, ANIMAZIONE PER BAMBINI, ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO, I 110 ANNI  DI LUCI, LE LUCI D’ARTISTA, L’ALBERO DI NATALE, IL PRESEPE DI LUZZATI E I CONCERTI DI NATALE.

Per vedere le locandine degli eventi cliccare qui

SOLUZIONI PER SMARTPHONE

martedì 5 dicembre 2017

PER GLI APPASSIONATI DI TECNOLOGIE DEL FUTURO, ESISTONO DIVERSE SOLUZIONI PER MIGLIORARE IL VOSTRO SMARTPHONE, ALCUNE SONO MOLTO SEMPLICI  E GENIALI, E INOLTRE NON MOLTO COSTOSE.

PER VEDERE LE LORO APPLICAZIONI CLICCATE qui.

TORNA L’ORA SOLARE

sabato 28 ottobre 2017

Come è possibile superare lo STRESS ?

Nella notte tra il 28 e 29 ottobre, alle ore 3,00 torna in vigore l’ora solare, pertanto tutti possono usufruire di un’ora in più di riposo.

Però il passaggio dall’ora legale a l’ora solare inetavilmente modifica il nostro orologio biologico.

Per sapere come comportarsi nei primi giorni, l’articolo su Focus ci aiuta. per leggerlo cliccare qui.

fare del male…..

sabato 28 ottobre 2017

da la Stampa “il Buongiorno di Mattia Feltri ”

“Qui Lotito e qui lo nego

Pubblicato il 26/10/2017
Ultima modifica il 26/10/2017 alle ore 07:03
MATTIA FELTRI
Nel novembre del 1964, Hannah Arendt si sentì di precisare il concetto di “banalità del male”, così frainteso (anche in seguito), che aveva dato titolo al libro sul processo ad Adolf Eichmann, il ragioniere della Shoah. Intervistata alla radio da Joachim Fest, grande storico del nazismo, Arendt citò un episodio di un libro dello scrittore e filosofo Ernst Jünger: un contadino della Pomerania aveva in affidamento dei prigionieri russi e li mise nella porcilaia.

Un giorno li mostrò a Jünger: «Che esseri subumani. Lo si capisce già dal fatto che rubano il mangiare ai maiali». Il contadino, dice Arendt, è di una «stupidità scandalosa». Non gli passa per la testa che qualsiasi uomo affamato ruberebbe il cibo ai maiali. Anche Eichmann conservava questo genere di stupidità «oltremodo scandalosa».

La banalità del male, spiega, non è il male ordinario quotidiano di ognuno di noi, è il male di chi proprio non si rende conto, non ha la dimensione di quello che fa, non sa pensare mettendosi al posto degli altri, gli sembra di muoversi nell’ovvio.

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, che dice «famo sta sceneggiata» mentre va a chiedere scusa alla comunità ebraica, e tutti quelli che da decenni ridono di Anna Frank, e usano il termine ebreo come un insulto, lo scrivono in internet e sui muri, non lo sanno, ma sono contadini della Pomerania.

LA NATURA IN AUTUNNO

venerdì 6 ottobre 2017

Come tutti gli anni l’autunno sotto l’aspetto coreografico nei suoi colori è il periodo di maggiore spettacolarità, cambiano completamente aspetto e assumono con gradualità i colori più intensi e con le sfumature più calde, rispetto alle altre stagioni (anche esse importanti).

Su Focus un articolo ne rappresenta alcuni aspetti decisamente chiarificatori e emblematici, per  vedere alcune meraviglie che la natura ci dona CLICCARE QUI.

le feuilles mortes………

giovedì 5 ottobre 2017

leggete leggete……..oggi in corso Lombardia ,nel giardino,  hanno passato la spazzatrice che ha già raccolto le foglie cadute……..buon inizio…

JACQUES PREVERT

Vedi: non ho dimenticato.
Le foglie morte cadono a mucchi
come i ricordi e i rimpianti
e il vento del nord le porta vi
a
nella fredda notte dell’oblio.
Vedi: non ho dimenticato
la canzone che mi cantavi.
È una canzone che ci somiglia.

………………………………………….

Ma la vita separa chi si ama
piano piano
senza far rumore
e il mare cancella sulla sabbia
i passi degli amanti divisi.

4 OTTOBRE

mercoledì 4 ottobre 2017

Diacono e fondatore dell’ordine che da lui prese il nome. Venerato come santo oggi viene celebrata la memoria assieme alla santa Caterina da Siena patrono d’Italia (San Francesco d’assisi).    Conosciuto anche come “il poverello d’Assisi” la sua tomba è meta di pellegrinaggio per moltissimi devoti pellegrini e ammiratori.

La città di Assisi è assunta a simbolo di pace, soprattutto dopo aver ospitato i quattro più grandi incontri fra gli esponenti delle maggiori religioni del mondo.

Persino un papa (Jorge Mario Bergoglio) ha assunto il nome pontificale di Francesco in onore del santo , primo nelle storia della chiesa.

FACCIAMO ATTENZIONE, SIAMO SOGGETTI ALLE PIU’ SVARIATE TRUFFE

lunedì 25 settembre 2017

Certamente nessuno di noi è convinto di essere una preda dei truffatori, però invece lo siamo, e pertanto dobbiamo stare più attenti, più pronti a reagire positivamente ad ogni disguido.

Due argomenti sono importanti per la nostra sicurezza, sia fisica che psicologica.

1) Il manifesto allegato, da alcuni consigli da attenersi nel malaugurato  caso di aver subito una  truffa o peggio ancora, una rapina.

Rispettare quanto scritto è consigliato dalla polizia, e ci aiuta nel caso di denuncia, ricordiamoci sempre che conviene denunciare, per evitare ad altri di subire  truffe, aiutando la polizia ad individuare i responsabili aiutiamo anche noi a reagire.

2) oltre alle truffe, le persone non più giovanissime qualche volta hanno qualche problema nella deambulazione, per evitare incidenti bisogna rispettare  alcune regole di base. Prevenire le cadute è importante per il proseguo della vita.

alcuni accorgimenti sono indicati nel manifesto sotto indicato.

Speriamo che i manifesti servano solo come informazione.