Archivio della Categoria 'Notizie'

” IORESTOACASA “

domenica 29 marzo 2020

Seguo con profondo impegno le recenti disposizioni governative per il contenimento del contagio da Coronavirus, che inevitabilmente ha toccato la quotidianità a ciascuno di noi, chiedendoci di modificare le nostre abitudini e i nostri stili di vita, con vere scelte di responsabilità nei nostri confronti e degli altri.  Accanto all’emergenza sanitaria, che resta sempre prioritaria per tutelare la salute nostra, il Covid 19, per ora sta facendoci emergere ogni giorno che passa, una serie di interrogativi coi relativi problemi.

Siamo chiusi in casa da quasi un mese e già sentiamo il peso di questa clausura, purtroppo non vediamo l’ora che il tutto passi presto, ma intanto cerchiamo di incoraggiarci aspettando delle buone notizie e promettenti . La Pandemia, sta senza alcun dubbio destabilizzando molti aspetti della nostra vita, se da un lato cerchiamo un senso nella comunità, dall’altra parte ci porta a chiuderci guardando con sospetto chiunque, perchè potrebbe essere il portatore del virus e trasmettercelo.

Per noi anziani, ci resta l’unico modo per sconfiggere questo stramaledetto virus, sarà soltanto quello di barricarsi bene in casa, lasciando i nostri cattivi pensieri fuori della porta, pertanto iorestoacasa ciao!!!

20.000 anni A.C.

venerdì 27 marzo 2020

Perché non sfruttiamo tutte le nostre potenzialità museali che la nostra regione e più specificatamente la città di Torino? Abbiamo nel nostro territorio una immensa ricchezza di pezzi da valorizzare, un esempio, il palazzo Carignano che nasconde al pubblico una collezione di reperti di Geologia e Paleontologia, dell’università di Torino.

Video su l’esclusivo reperto del bisonte di 20 mila anni A.C.

https://torinostoria.com/prima-del-toro-20mila-anni-fa-il-bisonte-di-torino/

Il video riprende in esclusiva dei stupefacenti reperti antichissimi e inaccessibili al pubblico, presenti all’interno del palazzo carignano, evidenzia la storia della pianura padana al tempo dell’ultimo scioglimento dei ghiacciai.

- Chiesa di Maramures –

domenica 22 marzo 2020

Nei miei giri per la città in cerca di curiosità e cose interessanti, ho potuto soffermarmi in una chiesa del tutto singolare costruita tutta in legno. Ebbene, per meglio saperne qualcosa di più di questa particolarissima costruzione unica nel suo genere in Italia. Si  trova nel Comune di Moncalieri, a poche decine di metri dalla rotonda Maroncelli al confine con Torino. Si tratta di essere la chiesa Cristiano Ortodossa, una meravigliosa architettura originaria di Maramures (Romania), e per la sua singolarità è bene sapere anche, che nel resto mondo ne esistono soltanto altri cinque esemplari oltre quello di Moncalieri, che si trovano in Venezuela, Svezia, Cipro, Francia, Svizzera.

Questa tipica chiesa è stata costruita in Romania, a tutto legno e ad tutto incastro quindi priva di chiodi, smontata e trasporta in Italia e rimontata pezzo per pezzo da operai funamboli, venuti appositamente dalla terra di Dracula. E’ interessante saperne anche il perché di questo sistema del facile smontaggio, nella tradizione romena si dice che siano costruite così a causa di un antico divieto ungherese di edificare chiese di pietra, ma potrebbe essere anche la necessità per le comunità cristiane perseguitate, di avere un luogo di preghiera facile da smontare e trasferibile in breve tempo.

Entrando dal cancello nell’area, si può ammirare il grande lavoro per la realizzazione del manufatto, le arcate e la catene sono scolpite, imponente portale ricco di intarsi, ma l’interno invece molto più semplice ed austero, il tutto merita di essere visto per la sua bellezza e autenticità.

oggi 20/03/2020

sabato 21 marzo 2020

PRESO DA SENTIREASCOLTARE.

Oggi 20/03/2020 inizia l’equinozio di primavera, ma!!!!

La quarantena si fa sempre più severa perché la conta dei contagiati e dei deceduti non subisce flessioni ( anzi negli ultimi giorni il numero dei contagiati è triplicati), anzi i gruppi di runner nei parchi sono stati messi al bando, nel frattempo si studiano sistemi di controllo di massa (con i cellulari), anche perché sono ormai moltissime persone a venir multati per trasgressioni di vario tipo, l’obbligo di stare a casa, costantemente richiamato, e altre limitazioni.

Però fa effetto vedere gli streaming delle video conferenze, i canti dai balconi e altre iniziative, nel contempo, leggere delle quantità di defunti che vengono trasportati dai furgoni dell’esercito verso l’ultimo sentiero, senza essere accompagnato da nessuno dei suoi cari. (E’ un bollettino di guerra, e sembra che ci sia un compiacimento nel comunicare l’incremento dei defunti giornalieri). Fa effetto sapere che i dati sui quali la protezione civile si basa per emettere il proprio bollettino siano forniti da regioni che seguono propri metodi e regole nell’effettuare tamponi per l’individuazione dei contagi e nella conta dei decessi, certo la situazione è drammatica ma anche caotica, è lo sarà ancora per un periodo che oggi non possiamo prevedere e nemmeno fare calcoli.

Oggi è imperativo #restoacasa, così chiusi nelle nostre case, come delle prigioni (invece i carcerati veri vengono messi in libertà) almeno non tutti. Meno male.

Un ringraziamento, con il cuore, a tutti coloro che si attivano, anche a costo della loro incolumità per aiutare tutti a superare questo flagello.

Bisogna fare un grande ringraziamento alla CINA, nei suoi vertici, “perché” hanno nascosto e tardato di almeno un mese l’annuncio del virus (lo sapevano già da 19/11/2019), e di conseguenza il nostro paese ne è stato investito, con il servizio sanitario impreparato creando le condizioni peggiori per la salute pubblica.

Equinozio di primavera

venerdì 20 marzo 2020

La primavera è una delle più belle stagioni dell’anno a cominciare dall’alba il piacevole cinquettio degli uccelli.

Poi si può vedere il risveglio di tutte le piante  e dei fiori che sbocciano arricchendosi dei loro stupendi colori. Tutto diventa verde intenso.

Quest’anno la primavera inizia il 20 Marzo, la data dell’equinozio cambia sempre, dipende da alcuni fattori.

Per approfondire premere “QUI”

Il maggiordomo del principe

giovedì 5 marzo 2020

Quando ero giovane ( 15 -18 anni) vivevo con i miei genitori in zona mirafiori ( quartiere in ampliamento), è per lavoro e diletto frequentavo le zone del Gerbido e Grugliasco , ora integrate alla città di torino, ma allora ancora zone di campagna.

Passavo tutti i giorni per lavoro e costeggiavo un grande muro di cinta che faceva intravedere un parco, già allora non curato e al suo interno una grande struttura , ma non sapevo che era la villa del maggiordomo di Emanuele Filiberto.

Mi è tornato alla memoria quei ricordi, leggendo alcuni articoli che trattavano di ville patrizie cadute in oblio, sia come ricordi che come stato di abbandono. Per chi è interessato alla sua storia cliccare QUI.

- LA FONTANA DEI DODICI MESI -

lunedì 2 marzo 2020

Questa è la monumentale fontana immersa nel grandioso parco del VALENTINO,  è l’unico esemplare rimasto del progetto architettonico fatto nel parco per l’Esposizione Nazionale del 1898, in occasione dei 50 anni dello Statuto Albertino.

Come per i numerosi luoghi e simboli di Torino, anche la storia della “FONTANA DEI DODICI MESI”, è legata ad una leggenda.  Si narra infatti, che la fontana sorga nel luogo in cui Fetonte, figlio del Dio del Sole, dopo essersi impadronito del carro del padre e aver fatto imbizzarrire i cavalli, Fetonte cadde proprio nel più vicino fiume Po.  Dove, alcuni secoli dopo i Romani fondarono la città di AUGUSTA TAURINORUM, (Torino).

Le caratteristiche di questa fontana, è composta da una vasca ovale in cui arriva l’acqua da una piccola cascata centrale, la vasca  è poi sovrastata da una terrazza della stessa forma su cui si trovano quattro gruppi di statue, che rappresentano i quattro fiumi che bagnano Torino. La STURA, rappresentata da tre nudi femminili, il PO, rappresentato da un personaggio barbuto, la DORA, raffigurata da una pastorella, e il SANGONE che viene rappresentato da un genio che sorride a due amanti. La terrazza è inoltre arricchita da statue che raffigurano allegoricamente i dodici mesi. Lo stile della fontana è un misto tra lo stile Liberty e il rococò, ricalca di molto con alcuni particolari della Fontana della Regina.

“La vita è bella”

domenica 1 marzo 2020

Svegliarsi  con un raggio di luce che viene da una serranda socchiusa vuol dire che è un nuovo giorno, un nuovo mattino che nasce e siamo pronti per una nuova giornata. Ogni giorno è diverso da un altro, basta poco  per essere felici.

A volte anche fare una passeggiata, prendere un caffè al bar, incontrare un amico, leggere su un quotidiano notizie sulla salute… sono quelle piccole cose che possono capitare in un giorno e che rendono piacevole la giornata.

Essere sempre positivi  aiuta a superare i problemi è le difficoltà che incontriamo, organizzare il giorno in modo da occupare il tempo e fare quello che ci piace. Anche nel pomeriggio possiamo fare tante cose che a noi interessano… Che non siamo riusciti a fare al mattino, per esempio ascoltare la nostra musica preferita, impiegare il tempo con hobby piacevoli.

L’importante affrontare tutto con un sorriso, anche perché sono tutti gratis… Dialogare sempre con le persone che abbiamo vicino, parenti e amici, avere sempre desiderio di qualcosa, fare tanti sogni… Tanto quelli non costano nulla. “La vita è un dono” è una sola… viviamola al meglio è tutto sarà più bello…

I soldi non fanno la felicità. Lo sport sì.

sabato 22 febbraio 2020

Si è sempre ritenuto che praticare dello sport fa bene alla salute.

Ma adesso è stato scoperto da un recente studio condotto da alcuni ricercatori delle università di Yale e Oxford.

Che fare dello sport in modo regolare attiva nelle persone il buon umore e a essere anche più felici…

Per approfondire premere “QUI”

“San Valentino”

venerdì 14 febbraio 2020

San Valentino? Vescovo e martire conosciuto al mondo come patrono degli innamorati, nacque a Terni da una famiglia patrizia nel 176, si convertì al cristianesimo e venne consacrato vescovo di Terni nel 197. Morì il 14 febbraio del 273 d.C.

Il 14 febbraio è la festa degli innamorati. Si festeggia in tante città del mondo con tradizioni diverse.

In Europa gli spagnoli si confermano un popolo passionale anche nel giorno di San Valentino. Cene a lume di candela e passeggiate romantiche qui vengono accompagnate sempre da immancabili rose rosse, simbolo dell’amore passionale.

Il giorno di San Valentino è molto sentito anche in America, anche se con presenta caratteristiche diverse. Negli Stati Uniti, a differenza del resto del mondo, la festa degli innamorati non riguarda solo le coppie, ma coinvolge tutta la famiglia, celebrando i legami affettivi a 360°. In questo giorno ci si scambia biglietti e dolcetti.

“San Valentino” in Italia ogni anno sono davvero numerose le iniziative dedicate alle coppie nel loro giorno speciale. A Terni, dove San Valentino è il patrono, oltre agli Eventi Valentiniani che prevedono mostre, degustazioni, tour guidati e spettacoli, si attende soprattutto la domenica precedente il 14 febbraio, quando centinaia di coppie in procinto di matrimonio si scambiano la promessa d’amore davanti all’urna di San Valentino. A partecipare circa 120 coppie provenienti da tutta Italia, pronte a suggellare il proprio amore di fronte al Vescovo di Terni.

Le leggende che riguardano San Valentino sono innumerevoli e fra queste ce n’è una che racconta dell’amore fra un giovane centurione di nome Sabino e una nobile ragazza di Terni di nome Serapia.

Un’altra leggenda intitolata “La rosa del perdono” racconta che Valentino passeggiava nel suo giardino quando sentì due fidanzati litigare. Uscì dal giardino con una rosa in mano e chiese ai due giovani di fare pace stringendo il gambo, ma facendo attenzione a non pungersi. Poi disse loro di chiedere perdono a Dio per la lite. A inizio febbraio celebrò la loro unione e da allora il 14 febbraio divenne la festa degli innamorati e la rosa un dono tipico della ricorrenza.

C’è ne sono delle altre ma direi che San Valentino non è solo il 14 Febbraio ma può essere per 365 giorni, volerci bene tutto l’Anno. Tra coppie, tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle e tra amici… Buon San Valentino a tutti.