Archivio della Categoria 'Notizie'

“Fine a lieto fine per una bimba scomparsa nel nulla”

lunedì 18 giugno 2018

Una bambina di due anni era con la nonna quando è scomparsa da casa nel nulla. Per diversi giorni i genitori hanno temuto il peggio.

Ma la piccola aveva con lei un cane “Pit Bul” che gli ha tenuto compagnia e protetta per 36 ore.

Alla fine è corsa a chiamare i soccorsi, conducendoli dalla bambina. Una bella storia conclusa a lieto fine. Per approfondire premere “QUI”

Olanda: il ponte al contrario. Barche sopra, auto sotto

mercoledì 13 giugno 2018



“Free Torino Wifi”

martedì 12 giugno 2018

Disponibile l’elenco dei punti wi-fi gratuiti sul territorio della Circoscrizione 5 e le modalità per accedervi.

La rete dei punti wi-fi sul territorio della Circoscrizione 5 fa capo al servizio FreeTorino WiFi, già presente negli spazi del centro città.

La connessione consente la navigazione per 12 ore giornaliere o per  750 Mb di traffico.

Istruzioni per accedere alla rete WiFi della Città di Torino alla pagina di AIUTO.

Le aree della Circoscrizione 5 al momento coperte, in modo totale o parziale, sono le seguenti:

  • Via Stradella 192 (Circoscrizione 5 e antistante area verde)
  • Corso Cincinnato 115 (Biblioteca Cognasso e giardini)
  • Corso Lombardia 95, Piscina Lombardia
  • Via Enrico Giachino 55/a (Associazione TeSSo)
  • Via Verolengo 212 (Centro Culturale P. Isabella)

Consulta FreeTorinoWiFi per conoscere la copertura di aree pubbliche con connettività  Wi-Fi a Torino

La leggenda del Toro rosso

lunedì 4 giugno 2018

Le origini di Torino, perchè Torino si chiama cosi’.  CLICCA QUI

La leggenda del Toro rosso (simbolo di Torino che sconfisse il Drago. CLICCARE QUI

Le bellezze di alcuni famosi cimiteri

lunedì 21 maggio 2018

>1)  Italia, Torino, cimitero monumentale (in precedenza chiamato generale)

Mappa delle tombe di alcuni personaggi illustri -   per vedere cliccare qui

Nel mondo: per vedere clicca qui

>2) Francia, Parigi,   Pere Lachaine che ospita defunti memorabili

>3) Inghilterra, Londra, Hightgate famoso per la imponenti statue

>4) Usa, Florida, Neptune memorial Reef è un mausoleo sottomarino

>5) Romania, Cimitrul Vesel, il cimitero allegro, con tombe coloratissime

>6) Usa, Luisiana, il più vecchio cimitero di New Orleans

>7) Repubblica Ceca, Praga, cimitero Ebraico con molti strati di tombe sovrapposte

Le ghiacciaie di Torino, resistono al tempo

venerdì 11 maggio 2018

Adesso le ghiacciaie sono luoghi turistici

> Pianta con le posizioni delle ghiacciaie Torinesi, per vedere clicca qui
> La ghiacciaia di porta palazzo, sotto il Palatino  clicca qui
> Antica ghiacciaia  settecentesca di piazza Emanuele Filiberto , l’area un tempo era denominata ” contrada delle Ghiacciaie”   clicca qui
> Spostandosi di qualche centinaio di metri a Nord di Piazza Solferino vi sono le ghiacciaie ipogee  clicca qui

Scrivere in corsivo è proprio indispensabile ?

martedì 1 maggio 2018

In alcuni paesi si pretende che i bambini lo imparino, altri lo hanno abolito.

La scrittura in corsivo è croce e delizia, si può definirla uno dei primi impegnativi scogli da superare, già dalla prima elementare.

Ci sono insegnanti ( ma vale anche per genitori) che la giudicano una tappa fondamentale e imprescindibile, invece altri che in fondo sia una perdita di tempo, concentrando l’apprendimento sulla scrittura in stampatello, dato che molti bambini provengono dalla scuola dell’infanzia e non hanno ancora acquisito la mentalità per riuscire nel compito.

Ogni paese (nazione) che vai utilizza un suo metodo. Oggi il dibattito è sull’utilità di far imparare i bambini a scrivere a mano,  in un mondo  generalmente dominato da tastiere di computer e toushsreen è all’ordine del giorno.

Un esempio, in Finlandia, nota per essere costantemente ai primi posti per la valutazione della qualità dei sistemi di apprendimento, ha eliminato a partire dall’anno in corso l’obbligo di imparare a scrivere  con carta e penna, invece in Francia è onnipresente (il corsivo) e viene insegnato già a partire dall’asilo, in Messico si impara solo lo stampatello.

Invece da noi, di solito viene introdotto in prima elementare, ma con tempi diversi a seconda di scuole e insegnanti.

Negli Stati Uniti è dal 2009 che è stato eliminato l’obbligo del corsivo dall’insegnamento scolastico, però ora alcuni stati stanno tornando indietro rintroducendolo.

Vi è una utilità della scrittura a mano ? , per lo sviluppo cognitivo non vi sono in realtà dubbi.

Diversi studi nel campo delle neuroscienze e della psicologia suggeriscono che l’uso della scrittura manuale (sia corsivo che stampatello) abbia un valore importante, diverso e indipendente dalla scrittura alla tastiera.

Una stretta correlazione ci sarebbe tra la mano che scrive o traccia segni sulla carta e il cervello, che attiverebbe i circuiti nervosi che favoriscono la memorizzazione. Secondo una ricerca, bambini / ragazzi che scrivono a mano  sono in grado di farlo più velocemente e utilizzano più parole esprimendo più idee, rispetto a quanto lo fanno durante l’utilizzo della tastiera.

Ma, se questo è vero per la scrittura a mano, le idee sono meno chiare riguardo a una presunta utilità del corsivo rispetto allo stampatello.

Mi chiedo, c’è qualche vantaggio, di tipo cognitivo?, qualche utilità pratica ?.

Già dal latino ” currere” (che corre, che scorre) la scrittura in corsivo è associata da sempre ad l’idea che consente di risparmiare tempo nel vergare caratteri sulla carta In realtà fatte delle prove e paragonando la velocità dei vari tipi di scrittura il corsivo non ha ottenuto delle vittorie schiaccianti, e comunque poco significative.

Tutti sono abituati a scrivere in corsivo e quindi non ci sono termini di paragone con chi ha adottato un altro metodo di scrittura. In Francia e Canada’ il corsivo è risultato il più lento. A sorpresa, il metodo più veloce è stato un mix personalizzato adottato dai bambini Canadesi, che a differenza di quelli Francesi che possono utilizzare solo il corsivo, imparano anche lo stampatello. Si è osservato che lo scrivere in corsivo o in stampatello comporta l’attivazione di diverse aree cerebrali. Però che il corsivo comporti un particolare tipo di vantaggio cognitivo rispetto allo stampatello non è per niente chiaro.

Una cosa è certa, che scrivere in corsivo richiede una coordinazione tra l’occhio e la mano e capacità, motorie, tanto che può essere d’aiuto a persone dislessiche, ma per ora sono indizi piuttosto deboli.

Comunque, a parte le preferenze personali ( o estetiche e culturali), potrebbero non esserci ragioni scientifiche per imporre il corsivo.

“Avviso”

lunedì 23 aprile 2018

Cari amici, volevo avvisarvi che Mercoledì prossimo 25 Aprile , festivo non ci vedremo in sala riunione Blog.

I nostri incontri settimanali, riprenderanno regolarmente Mercoledì 2 Maggio 2018 alla stessa ora.

Un salutone a tutti Franco…

il ponte sospeso più lungo al mondo

mercoledì 18 aprile 2018

Il ponte più alto più lungo sospeso,più pesante, più costoso al mondo, e stato costruito in Giappone, si chiama AKASHI Collega
Kobe con L’isola Awaji nel golfo Corinto, dove il vento soffia fino a 290 chilometri all’ora, vanta anche il record di una campata tra un pilastro e latro di 2 chilometri.

Partiamo in Quinta – Percorsi DinAmici 2018

giovedì 5 aprile 2018

Le attività  culturali, sono aperte a tutti i cittadini, i soggiorni turistici sono rivolti principalmente ai cittadini della terza età, residenti nella Circoscrizione 5.

E’ previsto un incontro di presentazione delle varie attività e delle gite turistiche venerdì 6 aprile 2018,  presso la Sala Consiglio del Centro Civico di via Stradella,192 – Torino.

Per informazioni  e iscrizioni è possibile contattare l’ Associazione Gi.dì. ai seguenti numeri telefonici: 331 1392629 – 011 2217496