Archivio della Categoria 'Torino'

“”CASA SCACCABAROZZI”"

lunedì 9 dicembre 2019

“FETTA DI POLENTA”  Non è una ricetta culinaria di un piatto tipico della cucina piemontese, ma bensì di una vera opera d’architettura. Si tratta di un edificio, che è il più assurdo e curioso di Torino.  Progettato e costruito dall’architetto Alessandro Antonelli. (Costruttore della Mole)

Questo edificio è comunemente tanto noto ai torinesi per la sua fattezza, diventato anche simbolo del quartiere guadagnandosi cosi il soprannome: “Fetta di polenta”.  E’ un edificio ormai storico di Torino, situato nel quartiere Vanchiglia, all’angolo di Via Giulia di Barolo e Corso S.Maurizio.  Che in virtù e visto dall’inconsueta planimetria trapezoidale-triangolare e per il prevalente colore giallo.  Con i suoi sei piani fuori terra raggiunge l’altezza di 24 metri, e per comprendere meglio le sue dimensioni  che sono: lato Via Giulia di Barolo misura circa 16 metri, lato Corso S.Maurizio solo metri 4,75 e appena 54 cm. al lato opposto.  Palazzetto che viene costruito negli anni 1840-1881 dall’architetto Alessandro Antonelli che a suo tempo lo donò alla nobildonna Francesca Scaccabarozzi, sua moglie.

Ma al piano terreno di questa casa, in quel tempo divenne anche un posto noto per ospitare il “Caffè del Progresso” storico ritrovo torinese  di Carbonari e rivoluzionari.

“” RONDO’ D’LA FORCA”"

venerdì 6 dicembre 2019

Luogo delle esecuzioni capitali nell’Ottocento, deve il suo nome alla forca destinata a assassini e malfattori. Era stato proprio questo luogo sia per la sua vicinanza alle prigioni di Via Corte D’Appello, sia per l’ampiezza dello spazio che poteva contenere un numero elevato di spettatori.

L’esecuzione doveva essere pubblica come monito per prevenire i reati. Una gran folla raggiungeva il luogo e lo spazio aveva l’aspetto di una festa popolare con saltimbanchi, cantastorie, venditori ma anche ladruncoli e borsaioli. L’esecuzione era anche uno spettacolo macabro.

La forca veniva izzata di volta in volta, in quanto l’uso non era frequente e se rimasta in piedi sarebbe stata oggetto di atti vandalici e magari anche di distruzione, perché poco amata dai cittadini.

Il Rondò è oggi un incrocio tra le strade molto trafficate, ovvero i Corsi Valdocco, Principe Eugenio, Regina Margherita e la Via Francesco Cigna. Il Comune di Torino non ha mai attribuito una denominazione topomastica ufficiale a questa rotonda.

Il nome “Rondò d’la Forca” deriva dalla tradizione popolare: tra il 1835 e il 1853, in questo luogo avvenivano le esecuzioni.

Il

“Mostra Pittorica”

martedì 19 novembre 2019

Il presidente della Circoscrizione 5 Lunedì 25 Novembre 2019 alle ore 17,00 presenta presso la Sala Esposizioni del Centro Civico di Via Stradella 192, la mostra pittorica “Vivere il Nostro Tempo” promossa dall’Associazione Nosu Impari,

La mostra è dedicata alle tematiche del rispetto dell’ambiente in cui viviamo, in modo particolare è un viaggio fantastico per trovare un rimedio alle sostanze inquinanti e all’utilizzo delle scorie.

E’ possibile visitare la mostra presso la Sala Esposizioni del Centro Civico dal 25 Novembre 2019 al 6 Dicembre 2019 dal Lunedì al Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

Se qualcuno vuole intervenire per fare delle foto o video da pubblicare poi sul Blog???

L’ ingresso è aperto e gratuito.

 (187.56 KB)Locandina Mostra (187.56 KB)

UN MURALES PER SABINO E MAURIZIO

mercoledì 7 agosto 2019

In Piazza Montale il ricordo dei ragazzi delle Vallette.

Le passerelle che sono state abbattute portavano lo striscione in ricordo dei ragazzi scomparsi.

Il loro ricordo vivrà nel cuore del quartiere in Piazza Montale, sulla facciata del palazzo ATC di Torino.

E’ stato realizzato un murales coprendo l’intonaco cadente, il presidente ATC ha rilasciato l’autorizzazione sul proprio edificio e ha regalato la vernice per la realizzazione del murales.

All’inaugurazione erano presenti la consigliera Merj Gagliardi della circoscrizione 5 e il presidente Marco Novello.

Gli artisti che hanno eseguito il murales sono Ruben e Berny, di Monkejs Evolution.

Un lodevole contributo degli amici delle vallette.

Ristrutturazione del Giardino lineare della “Spina Reale”

giovedì 27 giugno 2019

La durata dei lavori prevista è di circa 2 mesi e riguarderà  la parte del giardino lineare sopraelevato della cosidetta “Spina Reale” di Via Stradella a Torino, nel tratto da Via Lucento a Via Cantoira (circa la metà dell’intero giardino lineare). I lavori prevedono la sistemazione dei muretti delle vasche/aiuole presenti nel giardino, con parziale rifacimento dei manufatti.
La parte restante del giardino verrà sistemata in un secondo momento.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il seguente link.

http://www.comune.torino.it/verdepubblico/2019/avvio-lavori-giardino-lineare-spina-reale.shtml

Emozioni d’artista (Mostra)

sabato 11 maggio 2019

L‘Associazione Apovedin presenta una Mostra pittorica dedicata all’Artista Graziato Gian Paolo dal 18 Maggio 2019 al 2 Giugno 2019 presso il Centro Culturale Principessa Isabella di Via Verolengo, 212 a Torino.

L’Artista torinese Gian Paolo Graziato, nasce artisticamente negli ambienti di illustrazione torinese, dove si confronta con diverse tecniche pittoriche e collabora con diverse Agenzie artistiche.

Le tecniche utilizzate sono svariate e, vanno dai pastelli acquerellati alla pittura. La sua evoluzione artistica si compie con diverse opere ispirate all’Elemento Acqua, considerato in senso allegorico come parte di una Natura non sempre bonaria.

Anche la rappresentazione del Cristo è un importante omaggio al Cristianesimo, altre opere sono dedicate ai paesaggi.

Gian Paolo Graziato è uno dei soci fondatori dell’ Associazione ItalianArt In The Worl – onlus.

La mostra è visionabile in questi orari:
feriali 16.00 – 19.00 – festivi 10.00 – 13.00 e 16.00 – 19.30.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

 (1.27 MB)Locandina Mostra (1.27 MB)

 (1.78 MB)Profilo dell’Artista (1.78 MB)

La 5 che legge – III^ edizione

giovedì 11 aprile 2019

La III Edizione di ” La 5 Che Legge” propone  da Lunedì  8 Aprile a Domenica  14 Aprile 2019 una serie di iniziative ed eventi che si svolgeranno in varie sedi del territorio, per diffondere la cultura del libro.

La manifestazione nasce nell’ambito dell’ iniziativa cittadina: “Torino che Legge” e della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore istituita dall’ Unesco.

Si caratterizza per la volontà di esprimere al meglio le tante voci che nel Quartiere parlano di Cultura: librerie, associazioni, scuole di ogni ordine e grado, volontari e istituzioni.
Il territorio sarà attraversato da una serie di iniziative che proporranno tanti stimoli culturali.

Nel programma è possibile consultare le proposte che sono gratuite e aperte a tutta la cittadinanza.

 (1.36 MB)Locandina (1.36 MB)

 (3.63 MB)Programma (3.63 MB)

Il nuovo cinema all’aperto

mercoledì 3 aprile 2019

Si è chiusa con successo la rassegna  del cinema all’aperto che si è svolta presso il cortile della circoscrione 5 nel periodo luglio / agosto 2018.

Cosa si può fare per promuovere la cultura, continuare ad investire e certamente promuoverne altra per i prossimi anni, quanto già fatto , migliorando e ampliando la qualità.

per vedere l’articolo clicca qui

“Agenda alberi”

martedì 26 febbraio 2019

E’ stata pubblicata sul sito web del Verde Pubblico, l’Agenda Alberi (interventi significativi programmati sul patrimonio arboreo della Città).

Alla pagina si accede dalla homepage del Verde Pubblico:
www.comune.torino.it/verdepubblico

NOTA BENE: è stata creata un’apposita sezione del sito web del Verde pubblico dedicata all’Agenda alberi, dove vi invitiamo a consultare l’Agenda settimanale pubblicata:

http://www.comune.torino.it/verdepubblico/2019/agenda-interventi-programmati-patrimonio-arboreo-25feb-10mar2019.shtml

“ORSI POLARI 2019″

domenica 27 gennaio 2019

Un tuffo nell’acqua gelata del Po nella giornata più fredda dell’inverno, si rinnova anche quest’anno a Torino il tradizionale tuffo. Erano un centinaio i temerari che questa mattina si sono tuffati nelle acque gelide del PO, a una temperatura di 4 gradi per il Cemento Invernale degli Orsi Polari, la tradizionale manifestazione organizzata dalla Rari Nantes Torino, che si svolge senza interruzioni  a partire dal 1899. La nuotatrice più giovane una ragazzina di 11 anni, mentre il più anziano ha compiuto da pochi giorni 93 anni.