Archivio della Categoria 'Torino'

“Mostra” Torino e i suoi Fiumi

martedì 12 dicembre 2017

Sabato 16 dicembre 2017

Apertura straordinaria della mostra

Torino e i suoi fiumi. Otto secoli di storie

Ore 11-19

Archivio Storico della Città – Via Barbaroux, 32

La mostra espone oltre 200 pezzi tra documenti, rare incisioni, disegni d’epoca e fotografie, che raccontano il rapporto tra Torino e i suoi corsi d’acqua (fiumi, torrenti e canali) dal Medioevo ai giorni nostri. I temi sono le origini della città, la pesca, gli antichi mestieri (le lavandaie, i sabbiatori, il mercato del ghiaccio), dighe, canali e forza motrice, i mulini, gli opifici e le industrie, quando la natura si ribella (le inondazioni, le secche, l’inquinamento), fiumi e loisir (le Esposizioni, sport e divertimenti, gli scrittori raccontano…), un secolo di curiosità.

Inoltre, si coglie l’occasione per segnalare il progetto Racconta il tuo fiume: anche i visitatori possono partecipare all’allestimento della mostra ricercando immagini e parole in cui il fiume è il soggetto o lo scenario di una storia, di un ricordo o di un ritratto.

Il progetto si articola in due sezioni:

  1. Le foto raccontano, dove raccoglieremo le vostre fotografie del fiume (antecedenti all’era del digitale). Le fotografie saranno scansionate e subito restituite.
  2. Gli scrittori raccontano, dove potete segnalarci altri passi e citazioni di autori, oltre a quelli già segnalati in mostra, che descrivano Torino e i suoi fiumi.

Le riproduzioni delle foto e i testi degli scrittori saranno esposti in mostra con il vostro nome.

Per ulteriori informazioni e per conoscere le modalità di partecipazione, si prega di contattare Salvatore Venezia (011.011.31975, salvatore.venezia@comune.torino.it) oppure la reception dell’Archivio (011.011.31811).

Grazie per il vostro contributo; vi aspettiamo numerosi e cogliamo l’occasione per porgervi i più sinceri auguri di buone feste.

Albero Luminoso in Piazza Castello Torino

giovedì 7 dicembre 2017

Un’altra recente tradizione tutta da ammirare è il grande albero di Natale in Piazza Castello che anche quest’anno è stato  inaugurato il 1° dicembre e che accompagna i cittadini per tutte le festività natalizie.

L’albero di quest’anno è alto 19 metri e offrirà uno straordinario gioco di luci e colori durante tutte le festività per arricchire ancora di più l’atmosfera magica di Piazza Castello.

Festa per i 105 anni

mercoledì 29 novembre 2017

Un ballo Sardo per festeggiare i 105 anni della Sig. Ines, organizzato dalla circoscrizione 5.

REALIZZAZIONE COLLEGAMENTO FERROVIARIO SOTTERRANEO TORINO – CERES RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA DELL’AREA DI CORSO GROSSETO

martedì 14 novembre 2017

Il nuovo collegamento ferroviario Torino-Ceres è una delle più importanti opere mai realizzate a Torino.

Il tunnel ferroviario di corso Grosseto, una volta realizzato, permetterà di connettere la Torino-Ceres con il nodo di Torino e la stazione di Porta Susa.

La durata dei lavori sarà di circa tre anni, per creare meno disagio possibile ai cittadini i lavori saranno suddivisi in macrofrasi.

Fase 1 Zona: largo Grosseto – Parco Sempione, Stazione Rebaudengo.

Fase 2 Zona: corso Grosseto tra via Campiglia e via Bibiana e tra vie Ala di Stura e svingoli tangenziale –      Parco Sempione, Stazione Rebaudengo.

Fase 3 Zona: corso Grosseto tra via Casteldelfino e via Campiglia e tra via Bibiana e via Ala di Stura.

Fase 4 Zona: corso Grosseto tra largo Grosseto e via Casteldelfino.

Fase 5 Zona: nodo Potenza – Grosseto.

Il ponte attuale di Corso Grosseto sarà abbattuto è al suo posto verrà creato un sottopasso lungo 400 metri che collegherà Corso Grosseto con Corso Potenza.

Per approfondire premere qui.

Corso Grosseto Oggi:

Corso Grosseto dopo i lavori:

IL VECCHIO ELIPORTO DI TORINO

sabato 4 novembre 2017

Quanti sono quelli che si ricordano che Torino aveva un Eliporto ?

Costruito sul lato del corso monte Lungo davanti alla caserma Monte Grappa, vi è un’area verde, Piazza D’Armi

attorno vi sono molte caserme e lo stadio comunale (ora Olimpico / Grande Toro), oggi nell’area che fu dell’eliporto nei mesi estivi ospita uno dei “punti verdi” più frequentato di Torino.

Circa 45 anni fa, in quel polmone verde operava lo scalo cittadino, servizio pubblico di trasporti via aria fra Torino e Milano, più volte al giorno decollavano grandi elicotteri. Si chiamava “Eliporto Cavallo”, lo inaugurarono durante le celebrazioni del centenario dell’unità d’Italia(1961), permetteva di spostarsi in meno di un’ora tra Torino e Milano.

I voli cominciarono già a fine 1959, ma la sua esistenza durò poco, perché proprio in quei anni l’aeroporto di Caselle stava diventando competitivo, tante che il 1971 ne decretò la sua cancellazione.

Nel 1960 la società Elipadana garantiva tre voli giornalieri, ma purtroppo il successo commerciale non arrivò mai, inoltre il miglioramento dei voli aerei da Caselle e il miglioramento dei  tempi di percorrenza dei treni lungo la linea Torino-Milano, e i costi decisamente inferiori rispetto all’elicottero portarono al progressivo declino e poi alla sua chiusura.

Oggi cosa resta dell’eliporto ?, solo un’insegna di un bar, gestito da Cinesi.

Festa di Via Stradella

sabato 23 settembre 2017

L’ Associazione Commercianti e Artigiani di Via Stradella organizza una giornata di festa per la via.

Ancora una volta l’Associazione di Via Stradella rinnova la tradizione della festa dell’uva,  simbolo di prosperità e di vita, protagonista della tavola se pensiamo al liquido che ne deriva: il buonissimo vino.

Un gazebo allestito a tema distribuirà ai partecipanti, nel pomeriggio, l’uva mentre una speciale fontana da giardino, realizzata dall’Associazione apposta per l’occasione, erogherà vino che verrà offerto ai passanti.

Una Mostra Fotografica illustrerà immagini storiche sulla lavorazione dell’uva e sulla raccolta.

Verranno predisposte più aree di intrattenimento per piccini allo scopo di favorire la socializzazione attraverso il gioco, mentre balli popolari coinvolgeranno i partecipanti nelle loro performance. Sono previsti, inoltre, balli popolari e di intrattenimento, nel pomeriggio, con esibizioni di scuole di danza presenti nella via.

Sarà presente l’Associazione protezionistica “Nella Terra dei Cavalli” che coinvolgerà i più piccini, coraggiosi, con dei giri sui ponies.

Infine saranno coinvolte Associazioni culturali e sociali del territorio alle quali verranno offerti spazi gratuiti per esibirsi e/o promuovere le loro attività, coinvolgendo tutte le fasce d’età.

Le attività commerciali proporranno offerte e condizioni particolari valide per il giorno della festa e per i giorni successivi.

Vi aspettiamo numerosi.

Interessante evento alla Circoscrizione 5

lunedì 17 luglio 2017

Il Gruppo del ballo SARDO… NOSU IMPARI CON LA MONACHINO.

Il Gruppo dei ballerini con il maestro Launedas.

IN CAMMINO TRA I SENTIERI DELLE COLLINE DEL PO

venerdì 7 luglio 2017

Proposte per valorizzare con le proprie gambe i sentieri della collina torinese. Conoscendo la natura, si impara ad amarla e proteggerla, oggi più di ieri è indispensabile proteggerla, cosi’ facendo proteggiamo anche noi.

Nel calpestare i sentieri, nei boschi silenti e tra i grandi monumenti legnosi, respiriamo un’arie inebriante composta da innumerevoli e delicati profumi, tanti che attirano tutti i nostri sensi , a questo punto possiamo capire qualcosa della natura che ci circonda, di chi ci abita, solo allora possiamo cominciare a comprenderla e rispettarla.

Proteggerla significa prendercene cura, consapevoli che solo cosi salviamo la natura e noi stessi, da una inesorabile caduta libera.

Torino offre una vasta possibilità, a tiro di servizio pubblico (Bus)

Possiamo cosi’, camminare in percorsi che non solo ci riportano nella natura, ma ci accompagnano alla conoscenza di tracce del passato, ma radici del nostro  futuro.

A partire dal 2012 l’ente parco del Po e della collina Torinese, propone una serie di itinerari che corrono sulla cresta  spartiacque delle colline del Po. Grazie all’attività volontaristica (vi è anche una volontaria Senior Civico) del coordinamento sentieri, coordinato da Pro Natura Torino, diventa percorso di riferimento di rilevanza regionale.

PER INFORMAZIONI: sentiri della collina Torinese c/o Pro Natura Torino, via Pastrengo 13 Torino Tel. 011-5096618

(e-mail : Torino@pro-natura.it)     web: htt//:torino.pro-natura.it

PROGRAMMA periodo autunnale 2017

>SABATO 16 settembre – Passeggiata del parrocchiano; In collaborazione con le associazioni Bici & dintorni, Muoviti Chieri, Vivere e GAH per la settimana Europea della mobilità sostenibile. Passeggiata a piedi o in bicicletta (facile per tutti) nella pianura Chierese, attraverso rii e cascine, con arrivo alla chiesetta di San Domenico Savio e San Giovanni di Riva.

Ritrovo a Chieri presso la parrocchia di San Giacomo Apostolo ( strada Padana Inferiore 21) per informazioni tel. 3497210715

camminarelentamente2@gmail.com

> DOMENICA 17/settembre - Passeggiata del Traversola, L’associazione di promozione sociale camminare lentamente, propone un piacevole itinerario ad anello tra boschi e ruscelli nella valle dei Savi, con ristoro presso il Ciocchero e merenda sinora finale a cura della proloco dei Savi.

Ritrovo alla frazione Savi di Villanova d’Asti in piazza della chiesa, partenza alle ore 14,30 quota di partecipazione da definire. Tel. 3806835571

camminarelentamente2@gmail.com

> DOMENICA 17 settembre – Passeggiata delle scoperte a Pino Torinese : gli antichi forni patrimonio di comunanza e solidarietà. Partenza ore 14- piazzale della scuola, Strada Podio 41 a Pino T.se. Percorso Forno Menzio, Forno dell’Ormea, Forno tetti Tomè, Forno Casaverde. (se piove la passeggiata viene raccontata al coperto, prima della merenda) Riferimenti e informazioni tel. 3332743291

muscovol@gmail.com

> SABATO 23 settembre - “QUATTRO PASSI” dal ponte Isabella alla passerella sul Po e ritorno, con pro natura. Ritrovo alle 14,30 al ponte Isabella lato collina, passeggiata di circa ore 2,30 sulle sponde del Po. dal ponte Isabella fino alla passerella di corso Moncalieri, quindi passando sopra la passerella si attraversa il fiume per ritornare al ponte Isabella. Costo di partecipazione € 3, Prenotazione telefonica obbligatoria nella settima precedente Tel. 011 5096618 nelle ore pomeridiane da lle 14 alle 19.

> DOMENICA 24 settembre – Giornate Europee del pattrimonio e Settimana del Romanico Astigiano – “Sentiero del Malvasia,  da Sant’Uusebio (Castelnuovo don Bosco) a Vezzolano (Albugnano).

L’associazione la Cabalesta con il Polo Museale del Piemonte, propone visita allachiesa romanica di Sant’Eusebio, salita sulla collina di Cornareto, fra boschi e vigneti fino alla chiesa romanica di Santa Maria, punto panoramico a 360°, discesa finale su Vezzolano, con visita guidata al complesso monumentale. Ritrovo a Castelnuovo don Bosco, davanti alla chiesa di Sant’Eusebio, Percorso di circa ore 3 , segue pranzo al sacco, possibilità di ristoro presso presso il bar chiosco. nel pomeriggio visita alla chiesa di Santa Maria e al Chiostro, previsto ritorno  per le ore 17,30. Modalità  di partecipazione gratuita. Tel. 011 9872463,  e-mail: info@lacabalesta.it

>  SABATO 30 settembre, Pulizia dei sentieri di Moncalieri - Il Cai propone la pulizia dei sentieri della collina Moncalierese. Per informazioni su orario e sulle modalità organizzative rivolgersi entro il mercoledi’ precedente al Tel. 3313492048 - www.caimoncalieri.it

>DOMENICA 1 ottobre, 15.a edizione di “colori e sapori della collina”, Il Cai di Foglizzo propone un’escursione di circa 19 Km sui sentieri che attraversano vigne, boschi, borgate, chiese romaniche sulle colline da Albugnano a Cinzano e ritorno. Ritrovo entro le 8 presso il cortile dell’azienda Agrituristica Pianfiorito di Albugnano, pranzo al sacco, possibilità di acquisto panini e altro presso la proloco, quota di partecipazione 2 €, merenda sinoira (facoltativa) con prenotazione entro il 28 settembre.

Informazioni , Catia Musso Te. 3382076921, Silvio Schina Tel. 3474025854, Alessandro Ferrero Tel. 3338247760

e-mail : foglizzo@caichivasso.it,  www.caichivasso.it

>DOMENICA 8 ottobre, Giornata Nazionale del camminare, Grande attraversata dell’alto Astigiano sui sentieri di Don Bosco (Vezzolano – castelnuovo don Bosco – Mondonio – Colle Don Bosco). Appuntamento al colle Don Bosco, parcheggio della basilica e ntro le ore 8,30, Si raggiunge in bus il piazzale della canonica di Vezzolano, partenza da Da Vezzolano alle ore 9. arrivo a Mondonio previsto per le ore 13, sosta per il pranzo al sacco, ritorno previsto per le ore 17,30 al colle Don Bosco, nessuna  difficoltà presenta la camminata, richiesta prenotazione e ntro giovedi’ 5 ottobre per e-mail : info@lacabalesta.it oppure telefonicamente al numero Tel. 011 9872463 (segreteria telefonica) Quota di partecipazione € 7. Per il dettaglio del percorso htt://lacabalesta.it/testi/percorsi/GTAA.html

> DOMENICA 15 ottobre, Verso il lago di Arignano, la proloco di Sciolze organizza una passeggiata, ritrovo alle ore 9,30 presso il piaazale del cimitero, per corso, Sciolze, trinità di Montaldo, tetti ottone, Avuglione, Stradina per il lago, giro del lago, cascina Calcinera, cascina Gambiana, Valle di Lana, frazione Bocchetta, rientro a Sciolze. durata prevista circa 5 ore, pranzo al sacco, quota di partecipazione € 2. Per informazioni rivolgersi a Michela Wolff Tel. 3409609920, Claudio Manfredotti Tel. 3331013507 oppure e-mail: prolocoscioize@gmail.com

>DOMENICA 15 ottobre, In marcia con i cacciatori delle Alpi- In collaborazione con il comune e la federazione FIASP, saranno fruibili n. 4  percorsi di 3,7,10,15 km, partenza dalle ore 8,00 alle ore 9,00 da piazza Radicati Quota di partecipazione € 4 , aperitivo finale, per informazioni  Tel. 3420000896, e-mai: amicideisentiri@gmail.com

> DOMENICA 22 ottobre, L’associazione turistica Pro Loco di Gassino e il coordinamento sentieri di Gassino invitano a scoprire ambienti, paesaggi, accompagnati da storici, esperti e appassionati propongono un percorso con partenza alle ore 9,00 Farmacia Ternavasio, salendo a San Salvatore . Per informazione Tel. 3292471451 (associazione turistica Gassino) Tel. 3296734631 (coordinamento sentieri Gassino)

> SABATO 28 ottobre Giro delle 5 chiesette di Berzano San Pietro- Associazione attorno alla RO Verda e il Cai di Chivasso vi accompagnano lungo l’anello che si snoda su crinali che dominano i boschi, toccando le 5 chiesette, tutte in luoghi dominati da bellissimi panorami. Il per corso dura circa 4 ore, pranzo al sacco, partenza e arrivo Municipio di Berzano di San Pietro, appuntamento alle ore 10,00, per informazionihttps://attornoallaroverda.wordpress.com/

> DOMENICA 29 ottobre, camminata mattutina tra i boschi e vigneti sulle colline di Cinzano – L’associazione Pro loco di Cinzano in occasione dela fiera dei vini propone una camminata naturalistica, camminata , ad anello per i sentieri della collina, durata circa 3 ore , ritrovo ore 9,00 presso gli impianti sportivi di via Cassina 3, partenza ore 9,30, per informazioni Tel. 011 9608124 – 3387613477ss.com/    e-mail : protocollo@comune.cinzano.to.it

> DOMENICA 29 ottobre, I colori nel bosco, L’associazione Albacherium di Baldissero Torinese organizza una camminata autunnale per vedere le meraviglie dell’autunno, ritrovo alle ore 9,00 presso il centro comunale “paluc”, pranzo al sacco, per informazioni ,e-mail:  carlitero. mantovani@gmail,com Tel. 3477923429

> DOMENICA 5 novembre, camminata da Sassi a Superga fra i colori autunnali – due percorsi, da Sassi a Superga di km 15 – da Sassi strada Cartman a lla cascina Corvino e congiungimento con il gruppo che arriva da Superga, pranzo al sacco, quota dipartecipazione € 3 – per informazioni Tel. 011 5096618

> SABATO 11 novembre, “Quattro passi” dal ponte Vittorio Emanuele 1 alla Madonna del Pilone, con Pro Natura Torino – Passeggiata di circa 2,30 ore, ritrovo alle ore 14,30 al ponte Vittorio Emanuele 1 lato Gran madre.Dal ponte si raggiunge la Madonna del Pilone, attraversando poi la passerella Chiaves si tornerà in piazza Vittorio, contributo di partecipazione € 3. prenotazione telefonica obbligatoria nella settimana precedente, Tel. 011 5096618 orario chiamate dalle 14 alle 19.

>SABATO 2 dicembre, “Quattro passi”al Parco Dora, con Pro Natura Torino – ritrovo ore 14,30 al ponte Carlo Emanuele 3 in corso Umbria angolo piazza Piero della Francesca. la passeggiata dura circa 2 ore sulle sponde del fiume Dora riparia, si conoscerà questo nuovo parco nato nelle ex zone industriali, contributo di partecipazione € 3 prenotazione telefonica nella settimana precedente Tel. 011 5096618 orario dalle 14 alle 19.

> VENERDI’ 8 dicembre, Pellegrinaggio a Madonna di celle – con partenza dal piazzale delle ciliegie (Bus 70 GTT e Bus VIGO), organizzato dalla parrocchia ed alpini di Pecetto per informazioni Tel. 3204306578.

PER NON APPESANTIRE ECCESSIVAMENTE , ALCUNE DATA NON SON O STATE INSERITE

*** NOTE DI AVVERTENZE; Per tutte le camminate ed escursioni si consiglia di indossare sempre abbigliamento adeguato all’ambiente boschivo ed a sentieri anche sconnessi, si consiglia di indossare scarponcini o pedule con suola scolpita. Per tutta la durata del programma attenersi sempre alle disposizioni degli organizzatori.

SALONE AUTO AL PARCO DEL VALENTINO

giovedì 8 giugno 2017

Ho visitato il salone auto di Torino, trovo che sia un evento da seguire dal vivo per poter apprezzare tutte le sue sfaccettature. Intanto è un salone particolare e unico nel suo genere, una sua peculiarità è che è all’aperto e segue la conformazione del parco.

Quest’anno è la treza edizione, ed  è già un punto di riferimento nel panorama turistico e non di Torino. Oggi anche chi era critico a lasciato spazio ai consensi, sicuramente i costruttori di automobili e collaterali sono entusiasti, inoltre la manifestazione che ha una durata di 5 giorni (a partire dal 7/6 al 11/6), propone innumerevoli eventi collaterali in altre parti della città.

Verranno esposte vetture specifiche presso; Parco dora, concorso d’eleganza vetture classiche e mezzi della protezione civile, Stazione porta Susa e Aeroporto di Caselle, propongono mostre e prototipi di Design automotive assieme a bozzetti di alcune auto divenute dei successi, Piazza San carlo,vetture elettriche e ibride, Piazza Vittorio Veneto, raduno vetture Citroen (2 cavalli) oltre un gran premio che porterà le vetture di oggi e di ieri fino a Stupinigi. Altri importanti eventi collaterali si terranno presso il castello del Valentino, viene festeggiata la Volvo per i suoi 90 anni, e i 70 anni della leggenda del cavallino (Ferrari).

Visto quanto è successo in piazza San Carlo il 3/6, lo spavento della notte di Champions, i controlli sono straripanti (premetto che la sicurezza vale sicuramente qualche limitazione), ma forse per timore di ulteriori manifestazioni di paura, i poliziotti e carabinieri non puoi far a meno di vederli. Sembra un raduno di militari.

“Gran Madre di Dio”

mercoledì 31 maggio 2017

Il tempio della Gran Madre è uno dei simboli di Torino ed è l’unica chiesa di proprietà del Comune. Fu eretta per volontà degli Amministratori della Città, per festeggiare il ritorno del Re Vittorio Emanuele I di Savoia il 20 maggio 1814, dopo la ritirata degli eserciti di Napoleone.

La chiesa della Gran Madre di Dio è uno dei più importanti luoghi di culto cattolico di Torno. Situata nella piazzetta omonima che si trova vicino alla riva destra del Po, prospicente al Ponte Vittorio Emanuele I e alla centrale Piazza Vittorio Veneto, insieme ad scorci uniti alla visuale del vicino Monte dei Cappuccini, completa uno dei panorami più noti e suggestivi della parte orientale del centro città.

La forma del suo fabbricato, riprende la struttura del Pantheon romano e una chiesa che non possiede campanili e si trova molto rialzata rispetto la piazzetta, la si raggiunge con una ampia gradinata, ai due lati della scalinata si trovano due statue monumentali “La Fede e la Religione”.

L’interno della chiesa appare molta semplicità, alla base della cupola interna si possono notare i quattro bassorilievi di stile neoclassico di particolare finezza raffiguranti la Vita della Vergine. La parte  più importante è la cupola che ha forma di una calotta  fatta di cassettoni in calcestruzzo, ed è un vero e proprio capolavoro rimanendo pur sempre nel neoclassico.

Nei vani collocati all’interno della chiesa, in una cripta si trova il ”Sacrario dei Caduti della Prima Guerra Mondiale 1915/18″, contenente le ossa di oltre 5.000 Torinesi morti in battaglia.

Esternamente a questa bella chiesa monumentale, la trovo a mio avviso molto più spettacolare quando è illuminata nella notte, creando un lato molto suggestivo della città di Torino.