Archivio della Categoria 'Salute'

“Ma quando c’è la salute”

sabato 13 giugno 2020

La salute è tra le cose più importanti della vita. Ci sono tanti fattori che contribuiscono. Essere in buona salute vuol dire non avere il minimo acciacco.

A volte alcuni comportamenti come attività fisica, alimentazione, ottimismo vedere sempre positivo per quando possibile tutto questo po’ aiutare a mantenerci in salute e quando abbiamo qualche problema cercare sempre se c’è la possibilità di trovare una soluzione senza abbattersi o scoraggiarsi.

Il dono della salute e della vita che abbiamo e di viverla al meglio ogni giorno… Perché non è possibile ritornare indietro… Esiste solo il presente e il futuro. La salute e come uno stato completo di benessere fisico, mentale, psicologico, emotivo e sociale.

Quindi mettiamocela tutta per mentenerci il più possibile in buona salute. Qui sotto un divertente video.

Arborea

venerdì 1 maggio 2020

Arborea si trova in Sardegna nelle vicinanze di Oristano, e una zona molto estesa e molto paludosa, per le zanzare portatrici di malaria era ideale. Nel 1929 fu Mussolini ad incominciare a bonificare, per poi finire nel 1928, suddividendo in piccoli appezzamenti e assegnando un pezzo ad ogni famiglia bisognosa, chiamandola Mussolinia. Oggi la zona più ricca della
Sardegna tutta irrigata, e produce meloni, angurie, pomodori, fragole e qualsiasi tipo do ortaggi, grande produzione di latte e formaggi e tante altre cose.

” IORESTOACASA “

domenica 29 marzo 2020

Seguo con profondo impegno le recenti disposizioni governative per il contenimento del contagio da Coronavirus, che inevitabilmente ha toccato la quotidianità a ciascuno di noi, chiedendoci di modificare le nostre abitudini e i nostri stili di vita, con vere scelte di responsabilità nei nostri confronti e degli altri.  Accanto all’emergenza sanitaria, che resta sempre prioritaria per tutelare la salute nostra, il Covid 19, per ora sta facendoci emergere ogni giorno che passa, una serie di interrogativi coi relativi problemi.

Siamo chiusi in casa da quasi un mese e già sentiamo il peso di questa clausura, purtroppo non vediamo l’ora che il tutto passi presto, ma intanto cerchiamo di incoraggiarci aspettando delle buone notizie e promettenti . La Pandemia, sta senza alcun dubbio destabilizzando molti aspetti della nostra vita, se da un lato cerchiamo un senso nella comunità, dall’altra parte ci porta a chiuderci guardando con sospetto chiunque, perchè potrebbe essere il portatore del virus e trasmettercelo.

Per noi anziani, ci resta l’unico modo per sconfiggere questo stramaledetto virus, sarà soltanto quello di barricarsi bene in casa, lasciando i nostri cattivi pensieri fuori della porta, pertanto iorestoacasa ciao!!!

oggi 20/03/2020

sabato 21 marzo 2020

PRESO DA SENTIREASCOLTARE.

Oggi 20/03/2020 inizia l’equinozio di primavera, ma!!!!

La quarantena si fa sempre più severa perché la conta dei contagiati e dei deceduti non subisce flessioni ( anzi negli ultimi giorni il numero dei contagiati è triplicati), anzi i gruppi di runner nei parchi sono stati messi al bando, nel frattempo si studiano sistemi di controllo di massa (con i cellulari), anche perché sono ormai moltissime persone a venir multati per trasgressioni di vario tipo, l’obbligo di stare a casa, costantemente richiamato, e altre limitazioni.

Però fa effetto vedere gli streaming delle video conferenze, i canti dai balconi e altre iniziative, nel contempo, leggere delle quantità di defunti che vengono trasportati dai furgoni dell’esercito verso l’ultimo sentiero, senza essere accompagnato da nessuno dei suoi cari. (E’ un bollettino di guerra, e sembra che ci sia un compiacimento nel comunicare l’incremento dei defunti giornalieri). Fa effetto sapere che i dati sui quali la protezione civile si basa per emettere il proprio bollettino siano forniti da regioni che seguono propri metodi e regole nell’effettuare tamponi per l’individuazione dei contagi e nella conta dei decessi, certo la situazione è drammatica ma anche caotica, è lo sarà ancora per un periodo che oggi non possiamo prevedere e nemmeno fare calcoli.

Oggi è imperativo #restoacasa, così chiusi nelle nostre case, come delle prigioni (invece i carcerati veri vengono messi in libertà) almeno non tutti. Meno male.

Un ringraziamento, con il cuore, a tutti coloro che si attivano, anche a costo della loro incolumità per aiutare tutti a superare questo flagello.

Bisogna fare un grande ringraziamento alla CINA, nei suoi vertici, “perché” hanno nascosto e tardato di almeno un mese l’annuncio del virus (lo sapevano già da 19/11/2019), e di conseguenza il nostro paese ne è stato investito, con il servizio sanitario impreparato creando le condizioni peggiori per la salute pubblica.

Covid-19

giovedì 12 marzo 2020

Il virus  COVID-19 che l’uomo per il momento non riesce a debellare e la scienza per il momento non è in grado di creare un vaccino che riesca a contrastarlo.

Per capire che cosa è leggi QUI. Tenendo presente dal 11/03/2020 è stato dichiarato pandemia, vuol dire che tutto il mondo è a rischio di contagio.

Ultima cosa , si può prendere una seconda volta il virus (corona virus)?

Una persona contagiata e poi guarita può avere una ricaduta, ad oggi non è ancora chiaro, ma in Giappone sembra che sia successo. doc. QUI

L’OMS è a conoscenza di una possibile trasmissione del virus da persone infette ma ancora asintomatiche e ne sottolinea la rarità.Pertanto la trasmissione da individui asintomatici è decisamente improbabile. Sicuramente non è uno dei motori principali della trasmissione del nuovo corona virus.

Comunque al momento rispondere non è affatto facile, e non lo sarà finché non avremo a disposizione un test sierologico affidabile da sottoporre ad ampie fasce di popolazione, per poetr capire chi abbia sviluppato anticorpi al COVID-19.(perché contagiato e poi guarito)

INTANTO NOI SEGUIAMO LE DIRETTIVE E VISTO LA NOSTRA ETA’ FACCIAMO LE   

“La vita è bella”

domenica 1 marzo 2020

Svegliarsi  con un raggio di luce che viene da una serranda socchiusa vuol dire che è un nuovo giorno, un nuovo mattino che nasce e siamo pronti per una nuova giornata. Ogni giorno è diverso da un altro, basta poco  per essere felici.

A volte anche fare una passeggiata, prendere un caffè al bar, incontrare un amico, leggere su un quotidiano notizie sulla salute… sono quelle piccole cose che possono capitare in un giorno e che rendono piacevole la giornata.

Essere sempre positivi  aiuta a superare i problemi è le difficoltà che incontriamo, organizzare il giorno in modo da occupare il tempo e fare quello che ci piace. Anche nel pomeriggio possiamo fare tante cose che a noi interessano… Che non siamo riusciti a fare al mattino, per esempio ascoltare la nostra musica preferita, impiegare il tempo con hobby piacevoli.

L’importante affrontare tutto con un sorriso, anche perché sono tutti gratis… Dialogare sempre con le persone che abbiamo vicino, parenti e amici, avere sempre desiderio di qualcosa, fare tanti sogni… Tanto quelli non costano nulla. “La vita è un dono” è una sola… viviamola al meglio è tutto sarà più bello…

I soldi non fanno la felicità. Lo sport sì.

sabato 22 febbraio 2020

Si è sempre ritenuto che praticare dello sport fa bene alla salute.

Ma adesso è stato scoperto da un recente studio condotto da alcuni ricercatori delle università di Yale e Oxford.

Che fare dello sport in modo regolare attiva nelle persone il buon umore e a essere anche più felici…

Per approfondire premere “QUI”

Lo stress favorisce il colore argentato.

lunedì 3 febbraio 2020

Fin da bambino i grandi ci dicevano “se continui così mi farai venire i capelli bianchi”.

Ora si scopre che quella frase non è soltanto un modo di dire, lo stress è davvero capace di accelerare la comparsa dei capelli argentati, ( per chi li ha) uno studio fatto sui topi chiarisce che gli eventi stressanti attivano le terminazioni nervose, che a loro volta danneggiano le cellule staminali dei follicoli piliferi incaricate della pigmentazione del pelo.

Oltre ad un problema puramente estetico, gli effetti dello stress sul corpo umano arriva a livello cellulare. Sicuramente le esperienze stressanti si collegano con l’imbianchimento precoce dei capelli, va tenuto conto anche della precocità personale e dell’eredita genetica.

Comunque quando le cellule staminali del capello/pelo, subiscono un eccessivo stress forzano la produzione del pigmento e cosi facendo esauriscono le scorte del colorante in poco tempo, senza più staminali, incaricate della pigmentazione, il capello / pelo ricresce bianco e non torna più al suo originale colore . Comunque altri fattori fanno ingrigire la chioma (la genetica e l’invecchiamento fanno la loro parte).

E’ un sintomo per dei problemi di salute ???

I capelli grigi possono essere un indicatore per dei problemi coronarici prima che si manifestino,  così come le malattie cardiache all’invecchiamento biologico. Pertanto l’insorgenza del colore argentato potrebbe nascondere un’insidia per il cuore ( cioè l’accumulo di materiale ostruente sulle pareti delle arterie).

Pertanto come facciamo ad evitare i problemi ?, usiamo un trucco, TINGIAMO I CAPELLI.

Coronavirus, quali i sintomi e come si trasmette

sabato 1 febbraio 2020

Da un po di Settimane si parla del “CORONAVIRUS” Nuovo Virus che ha colpito la Cina e che via via si sta diffondendo in Europa e in altre parti del mondo. Le notizie che danno sono sempre frammentarie e poco chiare e non sempre corrispondono a verità.

Il Virus colpisce le vie respiratorie e si manifesta con febbre, tosse, respiro affannato, come un’influenza. Le persone più vulnerabili sono quelle anziane.

Una regola degli esperti è di lavare bene le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi. E’ importante evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani sporche…

Per approfondire premere “QUI”

Specchio Bus nei quartieri (Lunedì 2 Dicembre 2019)

sabato 30 novembre 2019

Progetto di “Specchio dei tempi” organizzato e gestito dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” ONLUS.
Specchio dei tempi oltre ad essere una rubrica della Stampa dedicata ai lettori è anche il “cuore” della solidarietà che offre un aiuto concreto alle persone in difficoltà, promuovendo la salute e soprattutto la prevenzione.

Una settimana al mese dedicata alla prevenzione della salute dei torinesi.

Dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 15.00, ogni giorno in un quartiere diverso, l’ambulatorio mobile, con a bordo infermieri professionali e spesso anche medici specialisti, fornirà consigli e indicazioni nell’ambito delle prevenzioni ed effettuerà anche alcuni servizi di medicina di base: rilevazione parametri vitali (pressione, pulsazioni, saturazione, temperature), rilevazioni glicemia, trigliceridi e colesterolo tramite stick, elettrocardiogrammi, piccole medicazioni, iniezioni intramuscolo e sottocute.

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini con particolare riguardo a persone con fragilità.

Prossimi appuntamenti nella circoscrizione 5 (sempre di lunedì, ore 9.00-15.00 ), nei pressi della Casa del Quartiere in Piazza Montale (fronte Ufficio postale):
30 settembre 2019- 4 novembre – 2 dicembre – 13 gennaio 2020 – 3 febbraio – 2 marzo

Ulteriori informazioni nel pieghevole allegato.

Info:
Tel. 351 063 8467
segreteria@aicr.eu

 (1.62 MB)Pieghevole informativo (1.62 MB)