Archivio di marzo 2012

Quadri di Leonid Afremov

sabato 31 marzo 2012

La nuova bocciofia AURORA

sabato 31 marzo 2012

Finalmente dopo cinquanta anni e di abbandono e orti abusivi,tenuti malissimo,L’angolo di via Arno’ con piazza Manno e’ stato ripulito.
Era una cosa oscena,quasi un immondezzaio, covo di zanzare e insetti molesti,pieno di topi e anche ratti di fogna e quantaltro.
Ora e stato ripulito ,sono state tolte le piante selvatiche che facevano foresta e posso da casa mia vedere un po’ di mondo! Vedo persino il traffico di corso Grosseto
I lavori non sono ancora finiti ma almeno il grosso dello scempio non c’è piu’.
Al centro dello spiazzo è stato costruito un piccolo edificio con servizi dove gli anziani e anche giovani e donne, possono trovarsi e fare quattro chiacchiere o una partita a carte.
Il tutto è giaì stato consegnato ed è gia in funzione! In attesa che vengono costruiti i campi da bocce l’insieme prende il nome di bocciofila AURORA.
Vorrei porgere un sentito ringraziamento a tutti quelli che nell’ambito della circoscrizione 5 si sono adoperati per la riuscita del progetto e anche al mio amico Giancani che tanto si è dato da fare.
Grazie a tutti, bravissimi.
Speriamo solo che i lavori continuino perche’ i campi da bocce mancano parecchio ai soci dell’Aurora! e la sistemazione dell’area è indispensabile per il decoro di tutta la zona.
A proposito ,in occasione delle partite di calcio piazza Manno è piena di auto di quelli che vengono a vedere giocare la Juventus e una zona ben sistemata è un indubbio motivo di bella figura!!
Vemo.

Salvare il Pianeta

sabato 31 marzo 2012

Leggete questo articolo  e molto interessante cliccate qui.

Festa Diocesana

giovedì 29 marzo 2012

Festa Diocesana dei Giovani
Sabato 31 marzo, alle 16.30, presso l’area Vitali del Parco Dora (a fianco al complesso del Santo Volto) si terrà la Festa diocesana dei Giovani.

Un pomeriggio che seguirà il tema della Giornata Mondiale Giovani 2012, con la partecipazione del Grande Coro Hope, GG Cotichella, Egidio Carlomagno, I Panpers e molte altre sorprese! Sarà inoltre presente il Vescovo della Città di Torino Cesare Nosiglia.
I giovani avranno un ruolo da protagonisti nella preparazione della giornata: saranno infatti chiamati a costruire un grande cubo di cartone delle dimensioni di 1 metro X 1 metro le cui facciate saranno caratterizzate da foto, slogan e colori diversi.

“Proroga Carta D’Identità”

mercoledì 28 marzo 2012

Qualcuno forse già lo sa!!! Io l’ho scoperto un pò di giorni fa. La carta d’Identità alla scadenza originaria dei primi cinque anni? Invece di rifarla completamente e applicare le nuove foto; Sempre la stessa si può prorogare per altri cinque… Come!!!

Recandosi qualche giorno prima della scadenza in un qualsiasi ufficio anagrafico del proprio comune. Viene applicato un timbro sul retro che la rende valida per altri cinque. Per ulterori informazioni premere qui.

Magica domenica

lunedì 26 marzo 2012

In Italia ultimamente va tutto male,anzi peggio.
Tra manovre,chiusure di fabbriche,no tav e tanto altro ancora c’è poco da stare allegri. Anche lo sport pare seguire l’andazzo generale,purtroppo.
Ma ogni tanto una magia,una boccata di ossigeno fa riprendere un po’ di buon umore!
Io sono appassionato di sport e in special modo al mondo dei motori. tra la Ducati che in GP non riesce a essere competitiva ,la Ferrari che ha perso la strada della vittoria,una vera malinconia.
Ma all’improvviso un lampo di luce: la Ferrari vince il Gran premio della Malesia! EVVIVA EVVIVA una gran soddisfazione.
La vittoria è gran parte merito di quel grande pilota che è Alonso. Alonso quando ha l’occasione ,non se la fa scappare e vince come sanno fare i veri Assi. Comunque anche la macchina non è da buttare!!!!
A completare la giornata,la ciliegina sulla torta,ecco la Juventus vince la sfida con l’Inter che negli ultimi anni aveva fatto un poco arrabbiare. Questa volta gli elogi vanno a Del Piero,grande uomo e splendido giocatore, tanto bravo che non ha mai dovuto ricorrere a polemiche o parolacce per emergere,
Magica domenica,per il resto speriamo bene.
Vemo.

Perle di saggezza

lunedì 26 marzo 2012


Se al mattino vi alzate con la luna storta… Se alle 11 del mattino non sopportate di pensare che la giornata è ancora lunga e chissà cosa vi può ancora capitare… Se arrivata sera e guardando indietro la giornate pensate:”meno male che è finita”… Ritagliatevi dieci minuti del vostro tempo, dando quiete alla mente ed al fisico, guardando questo video in cui sono scritte molte perle di saggezza.
Nessuna di queste è banale, anche perchè Grandi sono le persone che le hanno scritte. Meditare su di esse riporterà determinati problemi alla giusta dimensione.

“Fa freddo perchè”

lunedì 26 marzo 2012

Ho letto su una rivista un articolo interessante dei sconvolgimenti climatici e ho pensato di proporlo!

Sembra un paradosso ma non lo è: il gelo e le nevicate che hanno colpito l’Europa sono la conseguenza del riscaldamento globale. Rimediare è anche nostro compito.

Molti affermano che il gelido febbraio che ha messo in ginocchio l’Europa e il Nord Africa non sia altro che un fenomeno eccezionale, un’anomalia. Altri guardano il termometro precipitare sotto lo zero e sghignazzano: << Allora? Dov’è questo famoso riscaldamento globale?>>. In realtà, anche questo freddo siberiano, che tanti guai ha causato in Europa nell’arco di un febbraio climaticamente disastroso, è un sintomo del pianeta che si scalda. D’altronde anche la febbre causa dei brividi…

La bianca calotta e il mare scuro
Come analizzato da alcuni studiosi del clima, le estati molto calde degli ultimi anni e gli autunni insolitamente tiepidi hanno causato uno straordinario scioglimento dei ghiacci artici che poi in inverno, non riescono a ritornare all’estensione dell’anno precedente. Così anno dopo anno, la calotta polare si restringe sempre di più. La banchina ghiacciata del Pollo Nord è di un bel bianco luccicante e come tale riflette nello spazio la luce del sole impedendo al pianeta di surriscaldarsi. Al contrario, la scura acqua del mare polare accumula calore che viene ceduto all’ambiente in inverno. Questo, per una serie di effetti climatici a catena, spinge l’aria del gelido Nord a Sud, sull’Europa e sull’America del Nord regalandoci i rigidi inverni degli ultimi anni che sono stati anche particolarmente nevosi. Insomma: avete molto freddo in inverno? E perché il Pianeta è troppo caldo in estate. Il gruppo degli scienziati consapevoli si allarga e i governi fanno persino dei conti sui danni provocati dai fenomeni climatici estremi.

La natura offesa presenta il conto
Il glaciale inverno “concentrato” nell’ultimo mese è costato solo al nostro Paese (senza considerare la tragedia delle persone morte) centinaia di milioni di euro di danni, specialmente nel settore agricolo, che diventano miliardi se calcolati a livello continentale. Nel Nord dell’Atlantico si immagina che i danni causati da tempeste e uragani possono passare dall’attuale media annuale di 26 miliardi di dollari a oltre 100 nell’arco di 80 anni; per non parlare delle inondazioni, dei mega- smottamenti e degli altri tremendi fenomeni causati dal clima estremo nei Paesi del Sud Est asiatico o del Sud America, così come la desertificazione nei Paesi africani, i tifoni nel Pacifico… Eppure, i cambiamenti climatici sono un argomento molto difficile da trattare:  la maggior parte nel mondo economico e politico vorrebbe nasconderli sotto il tappeto per non affrontare un problema che richiede (subito, adesso) immani sforzi economici e tecnologici.

Ai  media  interessa solo lo spettacolo
I media amano trattare il tema solo in corrispondenza di “spettacolari” disastri per alzare l’audience. Se ne parla a volte troppo, a volte poco, comunque male , e si fa pochissimo per mitigare i cambiamenti climatici o prepararsi al loro (inevitabile) arrivo. Ma qualcosa possiamo fare anche noi singoli cittadini, anzi, forse possiamo fare persino più dei politici. Come? Consumando meglio. Ogni azione quotidiana può avere un impatto sul clima, non solo quelle che implicano l’emissione di anidride carbonica, il più potente gas serra nemico del clima.

Consumare meno e con responsabilità
Persino alimentarsi può contribuire al surriscaldamento globale: basti pensare che un pranzo italiano percorre mediamente 1500 km prima di essere servito sulle tavole italiane viaggia, inquinando, su ruote, in nave o in aereo. Perciò, consumare cibo di migliore qualità italiano, di stagione e biologico rappresenta una scelta responsabile che aiuta il pianeta. In fondo, produrre meno anidride carbonica significa anche risparmiare un sacco di soldi alla collettività: il clima che cambia costa e salvaguardarlo vuol dire “salvaguardare” anche il portafoglio!

Tessa Gelisio

Ennio Morricone

domenica 25 marzo 2012

L’orchestra italiana di Franco Bagutti vi fà ascoltare due bellissimi brani tratti da colonne sonore dei film diretti da Sergio Leone.

resta c’umme

giovedì 22 marzo 2012

Bellissima cantata da R.Murolo e dalla grande Mia Martini,purtroppo prematuramente