Archivio di gennaio 2015

TRUFFA ON LINE

sabato 31 gennaio 2015

Da un articolo letto su LA STAMPA

A Torino si diffonde l’ultima truffa on-line: il virus travestito da fattura paralizza il computer.
La tecnica di per sé è semplice. Una mail annuncia il rimborso di un ordine di materiale, in realtà mai richiesto, con tanto di fattura allegata. Per rendere la cosa più credibile, il messaggio è accompagnato dal nome di una ditta effettivamente esistente e da un numero di cellulare di un referente italiano. Per cadere nella trappola basta aprire l’allegato: il virus in pochi secondi cripta tutti i file del computer e lo blocca. Per rientrare in possesso dei propri dati bisogna pagare un «riscatto» da versare su un conto corrente.
È l’ultima truffa digitale scoperta dagli agenti della polizia postale di Torino. Raggiunti nelle ultime ore da decine di segnalazioni da parte di cittadini, aziende. Il virus è una variante del già noto «cryptolocker». Oltre alla cifratura dei dati, il malware si replica utilizzando il programma di posta elettronica del computer infetto per inviare, a tutti gli indirizzi email presenti nella rubrica, un email contenente il virus stesso.

“Inaugurazione Mostra urbanistica Circoscrizione 5″

venerdì 30 gennaio 2015

Queste foto sono state fatte in occasione della Mostra Urbanistica della Circoscrizione Cinque!

Numerosa è stata la partecipazione di ragazzi giovani per visionare il progetto di Riqualificazione e Ampliamento dello Spazio Pubblico!

Un ringraziamento a tutti i collaboratori che si sono impegnati per rendere questo possibile!

Visita al blog di Dietrolaquinta

mercoledì 28 gennaio 2015

Oggi abbiamo avuto la gradita visita del presidente della circoscrizione Rocco Florio che ci ha illustrato il progetto di riqualitificazione dello spazio pubblico progetto che si può visionare all’ingresso della circoscrizione ampiamente documentato da parecchie foto ringraziamo il presidente Florio sperando di rivederlo presto.

27 gennaio giorno della memoria

martedì 27 gennaio 2015

Soffiando nel vento (traduzione di Blowin’ in the wind)

Quante strade deve percorrere un uomo
prima di essere chiamato uomo?
E quanti mari deve superare una colomba bianca
prima che si addormenti sulla spiaggia?
E per quanto tempo dovranno volare le palle di cannone
prima che verranno abolite per sempre?
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento

Per quanto tempo un uomo deve guardare in alto
prima che riesca a vedere il cielo?
E quanti orecchie deve avere un uomo
prima che ascolti la gente piangere?
E quanti morti ci dovranno essere affinché lui sappia
che troppa gente è morta?
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento

Per quanti anni una montagna può esistere
prima che venga spazzata via dal mare?
E per quanti anni può la gente esistere
prima di avere il permesso di essere libere
E per quanto tempo può un uomo girare la sua testa
fingendo di non vedere
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento
(Blowing in the wind – Bob Dylan)

Se questo è un uomo di Primo Levi

«Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi, alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi»

“Pass60: per festeggiare i tuoi 60 anni”

lunedì 26 gennaio 2015

Per festeggiare i Tuoi sessant’anni, la Città di Torino ha deciso di regalare la possibilità di essere protagonista di un progetto denominato PASS60.
La Città di Torino offre a tutti i residenti nati nel 1954 una tessera nominativa che permetterà di accedere, gratuitamente o mediante il pagamento di una quota simbolica, ad un ventaglio di interessanti opportunità culturali, sportive e ricreative.

La tessera non è rinnovabile e le iniziative in essa incluse sono valide esclusivamente da GENNAIO a DICEMBRE 2015.
Possibilità di assistere a spettacoli teatrali e a concerti, effettuare itinerari culturali e turistici, acquistare a tariffa agevolata l’abbonamento Musei Torino Piemonte 2015 e l’abbonamento annuale Rete Urbana di Torino, frequentare corsi e attività sportive.

Il vademecum illustrativo, con all’interno i tagliandi indispensabili per usufruire delle varie opportunità, è consultabile in formato pdf e scaricabile collegandosi al sito www.comune.torino.it/sportetempolibero.

Coloro che non hanno la possibilità di consultare e scaricare i tagliandi dalla propria abitazione, potranno recarsi presso i punti informativi delle Circoscrizioni e le Biblioteche Civiche dotati di postazioni pubbliche per la navigazione in internet.

La tessera dovrà essere sempre utilizzata accompagnata da documento di identità in corso di validità.

Per ricevere ulteriori informazioni su questa iniziativa e su altre ad essa collegate, è possibile contattare l’Ufficio Iniziative Terza Età – tel. 011 4425833 – e-mail:pass60@comune.torino.it o consultare il sito internet www.comune.torino.it/sportetempolibero.

vedi locandina in p.d.f. (556.71 KB)
vedi lettera in p.d.f. (801.52 KB)

Vademecum 2015 in p.d.f. (2.79 MB)

“Tantissimi Auguri”

venerdì 23 gennaio 2015

Tantissimi Auguri alla nostra simpaticissima Fotoreporter Marina che oggi compie gli anni…

Il nostro Augurio da parte di tutto il gruppo degli amici del Blog e che festeggi questo giorno per ancora tantissimi anni sempre con gioia e positività…

Buon Compleanno…

umorismo

domenica 18 gennaio 2015

Due amici si incontrano in Paradiso.
Dice il primo: “Ma, come, anche tu sei morto? Non lo sapevo! M
a come e’ stato?”.
“E’ stato per la troppa contentezza, e tu? “.
“Io sono morto congelato.
Ma raccontami, come mai sei morto per la troppa felicita’?”.
E l’amico comincia a raccontare: “Una lettera anonima mi aveva avvertito che mia moglie mi tradiva; cosi’ sono tornato a casa all’improvviso e ho trovato mia moglie nuda.
Ho cercato l’amante dappertutto, sotto al letto, nell’armadio, sotto al tavolo, dovunque, ma non l’ho trovato. Cosi’ per la contentezza mi e’ venuto un infarto e sono morto.
Ma adesso dimmi tu come mai sei morto congelato”.
E l’amico: “Stronzo, se guardavi dentro al frigo, ora saremmo vivi tutti e due!”

E’ Proibito (Poesia)

martedì 13 gennaio 2015

Cercando tra le poesie: Ho trovato questa di “PABLO NERUDA” Che vorrei proporvi augurandomi che sia da voi gradita…

E’ PROIBITO

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare
avere paura dei tuoi ricordi.
È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta’.
È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.
È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.
È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.
È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.
È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perche’ le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.
È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.
È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che cio’ che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo puo’ togliere.
È proibito non cercare la tua felicita’,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.
non sentire che, senza di te, questo mondo non sarebbe lo stesso.

PABLO NERUDA

ho ancora l’età per………da leggere tutta ……

lunedì 5 gennaio 2015

lunedì 5 gennaio 2015

http://www.panecirco.com/wp-content/uploads/2015/01/p22.jpg