Archivio di gennaio 2019

“”STORIA DI BIMBA”"

giovedì 17 gennaio 2019

Tema della violenza assistita.

Bimba va all’asilo. I bambini la chiamano “orfana”, perché non ha un babbo. Ma Bimba risponde che non è orfana, perché ha una mamma e un nonno che le fa anche da babbo. Fino  a quando la mamma conosce un uomo, chiamiamolo (V.)  che diventa il suo nuovo compagno. Da quel momento Bimba assiste a pugni, schiaffi, urla, gelosie, tradimenti:  (V.) non uccide la madre di Bimba, ma riduce la sua bocca morbida in due labbra secche. Mentre Bimba, nascosta dove stanno i ragni, sente parole senza capire. Per cinque anni vede sangue e ferite. E mentre le ragnatele intrappolano la madre, intrappolano anche lei. Quei fili le catturano l’infanzia. Le impediscono di crescere.

Liberamente tratto da “Storie sui fili” di Carla Baroncelli

“Antartide: la quantità di ghiaccio perso è aumentato sei volte”

martedì 15 gennaio 2019

Col riscaldamento Globale  in 40 anni la quantità annuale di perdita della Massa di Ghiaccio è aumentata di sei volte.

Per Approfondire premere “QUI”

Antiche usanze

lunedì 14 gennaio 2019

Antiche usanze

Nei tempi antichi l’igiene non sapevano sicuramente cosa fosse, al posto della carta igienica veniva usato uno stoppino. Per saperne di più cliccare qui.

Continua dalla prima pagina…I 9 Sacri Monti Prealpini

venerdì 11 gennaio 2019

***VARALLO – (Comune di Varallo Sesia, VC)     Il più antico dei Sacri Monti, vide la sua fondazione alla fine del 400. Le cappelle frutto dei diversi noti artisti, raccolgono più di 800 statue di estremo realismo, un percorso di ben 45 cappelle che si conclude nel maestoso Santuario.

***OSSUCCIO – (Comune di Tremezzina, CO)     In vista dell’Isola Comencina, le 15 cappelle del Sacro Monte del 1635-1710, permettono la contemplazione dei Misteri gaudiosi, dolorosi egloriosi del Rosario del Santuario della Madonna del Soccorso.

***VARESE – (Comune di Varese, VA)     Un scenografico cammino ascensionale si snoda fino al Venerando Santuario di S.Maria  del Monte, con le sue 14 cappelle dedicate  ai Misteri del Rosario. Gruppi di scultori di terracotta dipinta, curati al dettaglio a grandezza naturale  posti nelle cappelle.                                                      Un intervento contemporaneo del 1983, porta la firma del pittore GUTTUSO con l’opera “La fuga in Egitto”.

“I 9 SACRI MONTI PREALPINI” (Piemonte Lombardia)

venerdì 11 gennaio 2019

***BELMONTE – (Comune di Valperga, TO)      Santuario Medievale dell’anno 1712, con le sue 13 cappelle  che permettono ai pellegrini di vivere le stazioni  della Passione di Cristo.

***CREA – (Comune di Serralunga di Crea, AL)     I lavori di costruzione del Santuario presero il via nel 1589. Si volle onorare la Madonna, in un percorso di devozione con 23 cappelle, costruite  e portate a termine  nel XVI-XVII secolo.

***DOMODOSSOLA - (Comune di Domodossola, VB)     Più a nord di tutti i Sacri Monti. Il Santuario del Crocefisso edificato nel 1656, per consentire ai fedeli di meditare sulla Passione di Gesù. con le sue 15 cappelle terminate  dopo il 1800.

***GHIFFA – (Comune di Ghiffa, VB)     Il Sacro Monte della Santissima Trinità, sulla riva del Lago Maggiore. di esso è possibile ammirare solo le 3 cappelle accorpate  al Santuario, costruite nel tardo 600.

***OROPA – (Comune di Biella, BI)     Furono i biellesi a finanziare il complesso di Oropa, nell’ambito dei grandi progetti di sistemazione del Santuario. Solo 12 delle 20 cappelle previste, tutte dedicate alla vita della Vergine Maria e portate a termine nei anni del 600.

***ORTA – (Comune di Orta S.Giulio, CO)     Le 20 cappelle del Sacro Monte, permettono ai pellegrini di accostarsi alla vita di S.Francesco d’Assisi. Un percorso panoramico capace di esaltare  la bellezza della natura e la varietà dell’architettura, offrendo l’opportunità di compiere un viaggio negli stili nel tardo Rinascimentale.

Cappella del Guarini

venerdì 11 gennaio 2019
1) L’incendio della cappella del Guarini, avvenuta nel mese di aprile 1997, fu un dramma per Torino e tutta la cristianità mondiale, era la dimora della reliquia ” la passione di Cristo” (Sindone). Riuscirono con grande maestria a salvarla, non cosi’  per la cappella.
1) per vedere cliccare QUI
2) Sono  passati oltre 20 anni da quel tragico rogo, la ricostruzione è stata molto complessa e fino all’ultimo la sua criticità non è stata scongiurata, riuscendo a riportala al suo antico splendore. E’ visitabile da settembre 2018.
2) per vedere cliccare QUI

Viva,viva la Befana

sabato 5 gennaio 2019

Una vecchietta vestita di soli stracci, con un grosso naso e scarpe malandate.

Noi, la immaginiamo così questa arcinota Befana, sempre con la sua scopa e il sacco pieno di dolciumi.

In realtà la simpatica anzianotta è oggi il risultato di un mix di tradizioni, costumi e usanze popolari, riti antichi e cerimonie pagane che si sono accumulati sin dalla notte dei tempi.

Individui fanatici delle stagioni

venerdì 4 gennaio 2019

LE 4 STAGIONI DELLA NATURA

In genere ad ottobre siamo in pieno autunno e comunque inizia a farsi sentire, con i carichi di pioggia e venti freschi (cosi dovrebbe essere).

In molte regioni vi è ancora un prolungamento dell’estate, capita nel settentrione di potersi permettere di indossare le magliette estive. Se il clima ci ha permesso di utilizzarle e sempre possibile incontrare un amico, conoscente o altri che ci diranno “non hai freddo”, come rispondiamo; facciamo notare che il termometro segna un grande (+), ma il punto è che ci sono individui ossessionati dal cambio delle stagioni, tanto da essere devoti al ciclo della natura e si sentono in dovere di informarci che il nostro abbigliamento è inadeguato, anche se uno cerca di replicare dicendo che non fa ancora cosi’ freddo, e che un maglione e di troppo.

Non servirà a niente perché oltre a comunicare la nostra / vostra inadeguatezza, è pure foriero di sfortuna, dirà “pare che faccia caldo ma è umido”, ti beccherai un malanno , non c’è niente da fare per alcuni il giorno 21 del mese che cambia stagione segna anche un cambio delle loro vite.


Ecco allora sbarazzarsi di tutto quello utilizzato fino il giorno prima, hanno una sorta di orologio stagionale in testa, che scandisce il tempo in base ai cicli del calendario.

Perché l’ossessionato/a dalle stagioni, non solo vi dirà che in ottobre si deve iniziare ad indossare il cappotto, ma ci indicherà e spiegherà quando e quale vitamina va presa e cosa si deve mangiare. Anche durante gli acquisti presso un negozio o supermercato sarà sua cura informarci su cosa si deve acquistare e cosa no, sempre secondo i desideri di queste persone che collimano perfettamente con i solstizi, la beffa è che loro sono li a farci partecipi di queste leggi scandite dal creato e lo fanno esclusivamente per il nostro bene.

Sono in genere dediti a onorare madre natura sopra ogni Dio.

Partecipano a riunioni che spiegano come ci si deve comportare in nome della salute, in primavera, estate,autunno e inverno, vi diranno quale è il periodo migliore per mangiare lo storione, quando è il periodo più adatto ad acquistare le arance e quello in cui è meglio tagliare i capelli.

Detengono pure un bollettino stagionale internazionale, è l’unico caso in cui si rivelano utili. Se si vuole andare in una località durante un preciso periodo dell’anno chiedete a loro, vi daranno tutte le indicazioni necessarie compreso quando è il periodo migliore, e soprattutto quanto vi farà bene o male quella vacanza , sempre in base alla stagione che avete scelto.

E’ comunque inutile chiedere consigli per la scelta dello sport da praticare, ovviamente non concepiscono che DUE possibilità, durante il periodo invernale lo sport va praticato al chiuso, in estate invece solo all’aperto, considerando insane tutte quelle attività che non rispettano il ritmo delle stagioni.

Va detto che a queste persone nessun cataclisma fa paura, è ovvio che tipi cosi’ non concepiscono altro che le leggi della natura, scandite dall’alternarsi delle stagioni.

CONCLUDO, AUGURANDOVI UN ANNO 2019 PIENO DI FELICITA’

“Buon “2019″

mercoledì 2 gennaio 2019

E INIZIATO IL 2019, QUANDO INIZIA UN NUOVO ANNO SI PENSA SEMPRE CHE SIA UN PO MIGLIORE DI QUELLO PRECEDENTE.

VORREI AUGURARE A TUTTI GLI AMICI DEL GRUPPO BLOG UNO PER UNO, A IRIS, PIERO, NELLY, FRANCESCO, MARINA, ALDO, BIAGIA, BEPPE, RITA, PIERO RICOSSA, LUCIANA, SECONDO, NADIA, CARLO E MARINO, UN ANNO MERAVIGLIOSO.

CHE IL 2019  PORTI PER TUTTI UN PO DI SALUTE E UN PO DI SERENITA’ E UN PO DI GIOIA.

BUON 2019 A TUTTA CIRCOSCRIZIONE CINQUE.