Archivio di novembre 2020

***Se bruciasse la città***

lunedì 16 novembre 2020

Questa canzone è un grande successo di Massimo Ranieri portata a canzonissima nel 1969. Ci fa ritornare indietro di un po di anni quando eravamo giovani…

Un motivo che quasi tutti abbiamo canticchiato sotto la doccia… Anche perchè può essere successo a chiunque  che un amore non è finito bene. “BUON ASCOLTO”

*** IL PANE DURO ***

domenica 15 novembre 2020

A volte ci avanza un pezzo di pane, ed il giorno dopo diciamo: “Questo pane è duro” e spesso avviene proprio così. Ma pensandoci bene, mi avviene ad una riflessione che avevo letto tempo fa, di un grande psicologo. Oggi la vorrei condividere con voi: “Il pane non è duro: duro è non avere il pane”. Sembra un cosa assurda, ma siamo specialisti nel lamentarci e la maggior parte delle volte senza ragione, senza pensarci, per superficialità o per puro egoismo. Che significa tutto questo? E’ sarebbe come dire: “Che il lavoro che fai non è duro. Duro è non avere il  lavoro”.  Come avere la macchina guasta e dover andare a prendere l’autobus a piedi, è duro? No, è duro non avere gambe, duro è non poter camminare. Mangiare patate e cipolla non è duro. Duro è non aver nulla da mangiare. Lamentarsi non è duro. Duro è non saper essere riconoscenti per tutto ciò che abbiamo e per non lasciare che la nostra felicità dipenda da qualcuno. La vita non è perfetta, però è meravigliosa, non importa ciò stiamo passando in questi momenti della vita, abbiamo ancora quel sano privilegio di essere vivi oggi ragionando. Duro non è condividere queste riflessioni con qualcuno, duro è di non aver qualcuno con cui condividerle.

Commento al pane duro

domenica 15 novembre 2020

Bravo Lucchin, ogni tuo commento è sempre appropriato, oggi non facciamo che lamentarci , qualunque situazione che non rispetta i nostri e dico solo i nostri canoni ci disturba e ci rende poco flessibili. Pero cosa ci vuoi fare oggi la crescente insensibilità verso tutto fa si che il lamento è la prima cosa che ci conforta, pertanto quando fai accenno al pane se è duro oppure no, qualunque sia la ragione per noi rimane DURO.

evviva evviva…

venerdì 13 novembre 2020

-carissimi  amici giovani…  vi volevo  dare una buona notizia……adesso potete

andare a provare  gli indumenti intimi da Intimissimi—

-per il mal  di testa prendere una pastiglia e il male passa istantaneamente

per l’assicurazione basta cliccare su facile.it…..(il proprietario si mormora che sia in galera)

adesso è POSSIBILE FARE IL TRAPIANTO delle BARBA(L’HO VISTO OGGI IN TELEVISIONE)

COMPERARE A RATE UNA MACCHINA DI LUSSO– E POI CI LAMENTIAMO…….
IL RESTO ALLA PROSSIMA PUNTATA……………………..MI RACCOMANDO RESISTERE RESISTERE RESISTERE….

attenti alle regole-

sabato 7 novembre 2020

e poi come si fa ad essere allegri…..oltre che non ci possiamo neanche vedere per le nostre sedute terapeutiche e  prendere la medicina(……)

la nuova lista di  allegata al provvedimento


include i negozi (dall’abbigliamento
agli elettrodomestici fino ai sexy
shop), gli ambulanti, gli estetisti e gli
altri servizi alla persona, compreso
chi fa piercing e tatuaggi. Nella lista
anche i servizi per gli animali (canili,
dogsitter, toelettatura) e le agenzie
matrimoniali. Per i centri commerciali e gli operatori industriali del
comparto alimentare e delle bevande arrivano risorse per 200 milioni
di euro. —

e tralascio le altre  “schiocchezze”

Un pizzico di ingegno per chiedere un aiuto: una canna da pesca, nel vuoto dei portici di una città che chiude per il secondo lockdown in otto mesi. In pochi a passeggio per Torino, spostamenti solo se autorizzati, ma nessuna “caccia ai trasgressori”. E poche monete in quel secchiello.


IDENTITA’ DIGITALE

venerdì 6 novembre 2020

Tutti sapete che entro breve tempo ogni persona senziente dovrà dotarsi di una identità Digitale utilizzabile per i servizi aderenti al sistema pubblico di identità digitale che espongono il logo “SPID”.

Detto ciò, ho provveduto ad attivarmi utilizzando Poste ID, il risultato è una sequenza di codici per l’attivazione, per poi comprendere che lo SPID non è solo, ma bensì tre, SPID 1-2-e 3. ognuno di esso permette di attivare una serie di procedure che con l’aumentare del numero diventano più riservati.

SPID1 = Autocertificazione, solo con la password associata alla user ID

SPID2 = Autocertificazione con la password e l’App  di POSTE ID, o con la password e un OTP ricevuto via SMS su telefono.

SPID3 = Autocertificazione basata su certificati elettronici che assicurano la massima affidabilità e sicurezza. Per accedere utilizzare la  password, l’App POSTE ID e il PIN  spid3.

Tutto ciò non aiuta a sveltire e semplificare le pratiche che il cittadino dovrà espletare verso i vari enti.

Concludo nel chiedere a tutti voi di illuminarmi perché io sono decisamente confuso, grazie.

Un’ultima cosa, su 10 enti che si propongono per l’identità digitale almeno 8 sono a pagamento.