Di male in peggio.

Pare che lo sport piu’ in voga ultimamente sia trovare il modo di calpestare e villipendere quello che resta dell’immagine dell’Italia nel mondo.
Non ci eravamo ancora ripresi dalle figuracce che il precedente premier aveva distribuito a piene mani,vi assicuro che all’estero a fatto piu ridere che mille barzellette, che ecco spuntare un comandante incoscente che non conteno di aver portato la sua nave sugli scogli senza altro motiva che quello di fare una bravata si comporta in modo abbominevole. Avere la responsabilita’ di un tale gioiello del mare con piu’ di quattromila persone a bordo credo che imponga comportamenti piu’ rigorrosi e responsabili.
Fatta la frittata il comandante tarda a dare l’abbandono nave,peggiorando la precarieta’ delle persone imbarcate.
Lui con altri ufficiali cosa fa? si mette in salvo trascurando quelli che sono i doveri di ogni comandante! Figuraccia megagalattica agli occhi di tutto il mondo!!
Siccome pare che questi comportamenti siano un po’ il carattere di noi italiani io mi guardo dentro con orrore, Ma quanto di me c’è di uguale a quello scigurato comandante? Ho paura di rispondermi,.
Speriamo solo che riescano a fare in modo di limitare l’inquinamento’ se no per colpa
di un irresponsabile un ambiente incantevole si trasformera’ in una pattumiera!
Con mille ringraziamenti agli i abitanti dell’isola del Giglio,che almeno loro si sono comportati in modo egregio.
vemo.

2 Commenti a “Di male in peggio.”

  1. Franco scrive:

    Hai perfettamente ragione Vemo! Ma quello che più mi fa rabbia che dopo essersi comportato da incoscente e irresponsabile mettento a rischio la sicurezza di oltre 4000 persone! Senza andare a fondo per le sue responsabilità è già fuori in libertà vigilata.

  2. Secondo scrive:

    Ci mancava pure questa per completare l’opera siamo già messi maluccio,e ora arriva il disastro della nave e pare un capitano che la abbandona prima che tutti i passeggeri si mettano in salvo ho detto pare perchè non è ancora chiara la dinamica si fa un gran parlare telefonate testimonianze ecc ecc…certo che non ne usciamo bene comunque vada.

Scrivi un commento

*