A proposito di scontrini fiscali

Letto sulla STAMPA del 26-10

La lotta all’evasione fiscale in Grecia. Niente scontrino? Puoi non pagare

La regola potrebbe entrare in vigore la prossima settimana: non potrà essere punito il cliente di bar ristoranti e negozi che uscirà senza aver messo mano al portafoglio

Per sconfiggere l’evasione fiscale il ministero dello Sviluppo della Grecia presenterà a breve una normativa che, se applicata in Italia, potrebbe forse dare grandi frutti anche nel nostro Paese. In base alla nuova regola i clienti di ristoranti, bar e altri negozi potranno andarsene senza pagare la consumazione o quanto hanno acquistato se prima non avranno ricevuto un regolare scontrino fiscale.

Come riferisce il quotidiano Kathimerini, questa misura senza precedenti è stata ideata nell’evidente tentativo di ridurre l’evasione fiscale e potrebbe essere applicata già a partire dalla settimana prossima.

Nelle nuove regole di mercato che la Grecia dovrà mettere in atto – e che sono inserite nel Memorandum firmato da Atene con i creditori internazionali – è compresa una normativa che dà al consumatore il diritto di non pagare ciò che ha consumato o acquistato se il ristoratore o il negoziante trascura di emettere la ricevuta di convalida dell’avvenuta consumazione o acquisto. Inoltre, sempre in base a tale normativa, bar e ristoranti dovranno riportare in evidenza sui loro menu questo nuovo diritto dei consumatori.

3 Commenti a “A proposito di scontrini fiscali”

  1. Iris scrive:

    veramente interessante!

  2. Secondo scrive:

    Si potrebbe provare per vedere l’effetto che farebbe nel nostro paese.

  3. Beppe scrive:

    Nel nostro paese abbiamo troppi furbetti che ne approfittano. Ben venga l’esempio del suddetto articolo.

Scrivi un commento

*