comici e tragici

Dopo le note vicende del teatrino italiano,vedi le topiche di Berlusconi  gli sconquassi di Schettini, le cantonate del governo con la vicenda dei maro’ , ed altro ancora.  Ecco che compare  il comico Grillo con il suo movimento cinque stelle.

Dopo anni di comizi  in tutte le piazze è riuscito a collezionare i voti di protesta di moltissimi italiani che esasperati di come vanno le cose non ne possono piu’.  La disoccupazione avanza le tasse soffocano, .quelli che le pagano, naturalmente  .  I  politici e funzionari si fanno stipendi da nababbi e si imbottiscono di privilegi e altro ancora.

Arrivato al parlamento con molti elementi i,Grillo;che fa?  mica si da da fare per cercare di migliorare le cose! va sull’aventino e si rifiuta di collaborare con chiunque .  Lui con il suo gruppo di volenterosi ma inesperti onorevoli vuol  governare,  Ridicolo,ma nello stesso tempo tragico!!!   Non è tempo di fantasie occorre mettere mano a qualche mossa per vedere di cambiare le cose.  Siamo andando  a fondo!                     Dalla padella nella brace!!!

Ecco la metamorfosi di un comico che diventa un tragico.  Speriamo di non dovere piangere troppo!!

Scusate  se questa non è la sede per questi argomenti,ma il mio magone lo dovevo sfogare.

Vemo

Scrivi un commento

*