Da specchio dei tempi.

E’ vero che la legge non è uguale per tutti. Se io mi impadronissi di un immobile altrui, se imbrattassi cose persone e monumenti, se bloccassi il traffico, se accendessi fuochi sulla pubblica piazza sarei certamente arrestato e inoltre condannato a rifondere i danni arrecati. Invece tutto è sopportato da orde di facinorosi anarchici che forti della vigliacca spavalderia del branco si fanno gioco di ogni legge e regola civile. Ritengo che troppo sovente di fronte alle violenze di chi grida più forte alcuni sindaci, questori e magistrati abdichino dalle loro funzioni.

Scrivi un commento

*