“Chi muore al lavoro”, mostra sulla tragedia della Thyssencrupp

LA MOSTRA SULLA TRAGEDIA THYSSENKRUPP
“CHI MUORE AL LAVORO”

Nell’imminenza della Festa dei lavoratori, giovedì 30 aprile alle ore 18.00, presso la Sala mostre della Circoscrizione 5, in via Stradella 192 a Torino, verrà inaugurata la mostra fotografica sulla tragedia ThyssenKrupp “Chi muore al lavoro”.

All’inaugurazione verrà anche presentato il programma della rassegna cinematografica “Lavoro al Cinema alla Cinque”, organizzata dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza (ANCR) con la Circoscrizione 5, che si svolgerà dal 7 maggio al 4 giugno.

Parteciperanno all’evento il presidente del Consiglio comunale di Torino, la presidente della Circoscrizione 5, il coordinatore della V Commissione circoscrizionale, operai e familiari delle vittime del rogo alle acciaierie ThyssenKrupp e rappresentanti dell’associazione onlus “Legami d’Acciaio”.

Fanno parte della mostra 75 fotografie, selezionate tra più di 2.000 immagini pervenute alla redazione della rivista “cittAgorà”, di oltre 30 autori diversi (fotoreporter, foto-amatori, Vigili del Fuoco, cittAgorà, colleghi, familiari e amici degli operai uccisi, cittadini comuni), i filmati della RAI montati appositamente per la mostra (oltre 40), l’opera video “Come l’acciaio” di Gianluca e Massimiliano De Serio commissionata dal Consiglio comunale di Torino per “Chi muore al lavoro”.
È possibile visitare la mostra fino al prossimo 31 maggio, dal lunedì al venerdì, con orario continuato dalle ore 10.30 alle 17.30. Ingresso gratuito. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’Informa 5, recandosi in via Stradella 192, oppure telefono ai seguenti numeri di telefono: 011/443.55.07-61-50-11.

L’intero ricavato della vendita del catalogo e del dvd “Come l’acciaio” verrà devoluto al Fondo per le vittime del lavoro.

La mostra “Chi muore al lavoro” è stata realizzata dal Consiglio comunale di Torino e dalla rivista “cittAgorà”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Con il sostegno di Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT. Con il contributo di Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Asja Ambiente. In collaborazione con Comando provinciale Vigili del Fuoco di Torino, RAI, Poste Italiane, quotidiani torinesi e CGIL, CISL e UIL di Torino.

Dopo l’esposizione inaugurale alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, “Chi muore al lavoro” è stata sinora allestita presso i Comuni di Genova, Gavoi, Alessandra, Cesena, Nuoro, Terni, Ivrea, Nichelino, Collegno, Merate, Agliate di Carate Brianza, Carnate, Bernareggio, Cornate d’Adda, Sesto San Giovanni.
La mostra è attualmente in esposizione anche nei Comuni di Alpignano (fino al 3 maggio, presso il Salone museale dell’Opificio Cruto in via Matteotti 2) e di Pescara (fino al 15 maggio, presso l’Urban Center in Piazza Rinascita).
Per richiedere la mostra e per ulteriori informazioni clicca QUI.


Scrivi un commento

*