TRUFFA ON LINE

Da un articolo letto su LA STAMPA

A Torino si diffonde l’ultima truffa on-line: il virus travestito da fattura paralizza il computer.
La tecnica di per sé è semplice. Una mail annuncia il rimborso di un ordine di materiale, in realtà mai richiesto, con tanto di fattura allegata. Per rendere la cosa più credibile, il messaggio è accompagnato dal nome di una ditta effettivamente esistente e da un numero di cellulare di un referente italiano. Per cadere nella trappola basta aprire l’allegato: il virus in pochi secondi cripta tutti i file del computer e lo blocca. Per rientrare in possesso dei propri dati bisogna pagare un «riscatto» da versare su un conto corrente.
È l’ultima truffa digitale scoperta dagli agenti della polizia postale di Torino. Raggiunti nelle ultime ore da decine di segnalazioni da parte di cittadini, aziende. Il virus è una variante del già noto «cryptolocker». Oltre alla cifratura dei dati, il malware si replica utilizzando il programma di posta elettronica del computer infetto per inviare, a tutti gli indirizzi email presenti nella rubrica, un email contenente il virus stesso.

1 Commento a “TRUFFA ON LINE”

  1. Secondo scrive:

    ne inventano sempre una nuova per fregare la gente ma mi domando una volta scoperti i malfattori sono puniti?

Scrivi un commento

*