storia del cioccolato Torinese

La storia dell’amore tra Torino ed il cioccolato risale a diversi secoli fa. Nel 1560, Emanuele Filiberto di Savoia servì ai cittadini torinesi una tazza fumante di cioccolata calda per festeggiare il trasferimento della capitale ducale da Chambéry a Torino. Fu amore a prima vista, anzi a primo sorso.

Alla corte erano ghiotti di questa novità e già dal 1600 iniziò il rito della Merenda Reale (un modo per spezzare la fame tra il pranzo che si svolgeva alle 11.00 e la cena prevista alle 16.00, ma anche durante la serata) che diventò ben presto una consuetudine.

2 Commenti a “storia del cioccolato Torinese”

  1. Franco scrive:

    Ciao Rita, c’è ancora qualcosina che si può fare meglio? Ho messo a posto io, comunque nell’insieme brava… dovresti essere contenta, perchè fino a un po di mesi fa non riuscivi a fare questo?

  2. Iris scrive:

    brava brava Rita argomento molto interessane. voto 10+

Scrivi un commento

*