kabul

Questa mattina misono alzato, sono andato in bagno, mi sono lavato, quando sono tornato in soggiorno erano le 7,45.

E come faccio tutte le mattine ho acceso il televisore, dopo qualche minuto di spot pubblicitari è arrivata la sigla del TG. Ho sentito le prime notizie a dir il vero sconvolgenti 6 militari italiani uccisi barbaramente dai talebani ,sono a di poco rimasto di sasso incredulo ho seguito tutto il TG come faccio sempre. Ma mentre ascoltavo le notizie ancora frammentarie mi è venuto un groppo in gola, e mi è scesa pure qualche lacrima.

Io sono un uomo di 76 anni e ne ho viste tante di disgrazie ma questi sono degli assassini come lo erano i tedeschi delle SS durante l’ultima guerra. Io piango insieme ai genitori di quei ragazzi di Kabul loro sono andati a portare democrazia in un paese martoriato dalla guerr, fraticida. Piango perchè mi sento italiano e prego il buon DIO per le vittime di questa tragedia italiana.

Mentre scrivo queste righe penso a tutti quelli che sono ancora li sotto il tiro di quei “BASTARDI” di talebani. Enzo

Scrivi un commento

*