Circoscrizione 5°- GHIAIA CON AMIANTO-la STAMPA-

da La Stampa  QUARTIERI

parcheggio

parcheggio

:

Circoscrizione 5/Madonna di Campagna Il Comune: “Tre mesi per togliere l’amianto da via Stradella”

Un’ordinanza per cancellare la bomba ecologica che si nasconde nella ghiaia del parcheggio della sede della Circoscrizione 5. In via Stradella, il Comune prenderà la via amministrativa più rigorosa per risolvere il problema amianto che ha obbligato a vietare l’accesso di una parte del cortile dell’ex Cir. L’Arpa ha denunciato che la bonifica dell’area ex industriale non era stata fatta secondo la legge dalla società assicurativa incaricata. E che per riempire le voragini lasciate dalle vasche della conceria erano stati utilizzati macerie e materiali pericolosi come le «pietre verdi» che, se sbriciolate, possono rilasciare asbesto. La Città è obbligata a correre contro il tempo per risolvere un problema di cui è a conoscenza dall’inizio di maggio, ma venuto a galla solo venerdì quando il settore Decentramento ha deciso di chiudere preventivamente il cortile di via Stradella. Negli uffici dell’assessorato all’Ambiente, si sta lavorando a un’ordinanza che obblighi la Carige, società che ha gli uffici confinanti con la sede della Cinque e che ha finanziato la bonifica terminata 4 anni fa, a risolvere la questione «entro 3 mesi». A finire sotto indagine è stato il «capping»: la copertura di terra spessa un metro sistemata per cancellare l’incubo di contaminazioni. «Doveva essere costituita da terreno conforme e da ghiaietta» si legge nella relazione dell’Arpa. Ma si è scoperto che sono stati utilizzate macerie e delle «pietre verdi» che, rivelano le analisi, contengono amianto (crisotilo). È al lavoro l’avvocatura, mentre la redazione dell’ordinanza spetta al settore Ambiente. La società assicurativa sarà obbligata a intervenire altrimenti sarà sanzionata pesantemente dal punto di vista economico. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

2 Commenti a “Circoscrizione 5°- GHIAIA CON AMIANTO-la STAMPA-”

  1. Franco scrive:

    Speriamo che si riesca a risolvere il problema…

  2. francesco.lia scrive:

    bravissima bell’articolo

Scrivi un commento

*