L’ASTRONOMIA E L’ASTROLOGIA

L’astronomia, che ha origini antichissime, è la scienza che studia gli astri, i loro movimenti e i fenomeni collegati. L’astronomia non va confusa con l’astrologia, una pseudoscienza che sostiene che il moto apparente del sole e dei pianeti nello zodiaco influenzi gli eventi umani.

L’astrologia, che ha invece origini meno antiche (da circa 2000 anni) afferma sulla base di misurazioni astronomiche di poter prevedere il futuro dell’uomo. Questa pretesa si fonda sulle credenze religiose dell’epoca in cui nasce l’astrologia.

Le due discipline hanno un’origine comune, ma gli astronomi hanno abbracciato il metodo scientifico a differenza degli astrologi.

Il boom dell’astronomia blocca l’astrologia, astronomia e astrologia camminarono di pari passo per molti secoli finché i progressi della prima (sistema eliocentrico, invenzione del cannocchiale, scoperta della gravitazione universale, calcoli astronomici di precisione) non permisero di guardare all’astrologia per quello che realmente era, una superstizione basata su credenze errate come quella che la terra sia al centro del cosmo. Da allora l’astronomia ha compiuto progressi straordinari, come scoprire e studiare stelle e galassie lontane miliardi di chilometri, mentre l’astrologia è rimasta ferma ai principi di duemila anni fa. Non solo, ma esistono numerosi filoni astrologici, ognuno con regole e teorie diverse e spesso in netto contrasto le une con le altre.

Differenze tra Astronomia e Astrologia

L’astronomia, etimologicamente significa legge delle stelle, è la scienza il cui oggetto di osservazione e la spiegazione degli eventi celesti. Studia le origini è l’evoluzione, le proprietà fisiche, chimiche  e temporali degli oggetti che formano l’universo e che possono essere osservati sulla sfera celeste.

E’ una delle scienze più antiche, e molte attività arcaiche in tutto il mondo  hanno studiato in modo più o meno sistematico il cielo e gli eventi  astronomici. I vecchi studi erano orientati verso lo studio delle posizioni  degli astri (astrometria), la periodicità degli eventi e la cosmologia, in  particolare per questo ultimo aspetto, l’astronomia antica era quasi sempre collegata ad aspetti religiosi.


Oggi, invece la ricerca moderna è praticamente sinonimo di astrofisica. esistono diversi campi di studio dell’astronomia, osservativa, meccanica celeste, ottica,all’infrarosso, ultravioletta, a raggi X, a raggi gamma. Inoltre vi sono delle sotto discipline come; astronomia solare, scienza planetaria, astronomia stellare, astronomia galattica, extragalattica e cosmologia.

L’astrologia si divide in : occidentale, cabalistica, culturale, cinese.

La forma più popolare è l’astrologia occidentale, sviluppatasi in occidente ed è la forma più popolare nei paesi di questa cultura, si fonda sul Tetrabiblos di (ClaudioTolomeo) , opera del secondo secolo che riassume , organizza e rinnova le tradizioni astrologiche sviluppatesi in Africa, Medio Oriente ed Europa a partire dal 8^ secolo A.C.

I primi astrologi, infatti conoscevano solo cinque pianeti (Mercurio,    Venere, Marte, Giove e Saturno). Poiché essi erano credenti i reali corpi  fisici degli dei, si immagina che il loro movimento sullo sfondo creato dalle  costellazioni, rappresentavano immaginarie figure mitiche determinanti per  il destino dell’uomo.



L’astrologia occidentale contemporanea è basata sullo sviluppo di oroscopi, nei quali si fornisce una predizione basandola sulla posizione di alcuni corpi del nostro sistema solare in relazione a un dato momento e un dato luogo, nella cultura popolare tali oroscopi sono basati solo sul periodo di nascita, che coincide con il passaggio del sole in un determinato segno zodiacale.

LO ZODIACO, deriva dal Greco Zòom, “animale, vita”, e Odòs “strada, percorso”, si riferisce alla porzione della volta celeste.

I segni zodiacali sono le 12 sezioni in cui e diviso lo zodiaco, sono stati tradizionalmente raggruppati secondo 3 diversi criteri, polarità, modalità ed elemento di appartenenza. La polarità, segni maschili, si tratta di segni portati all’azione, e sono Fuoco e Aria,i segni femminili sono portati alla reazione, e sono Terra e acqua.

Non c’è niente  di male a divertirsi leggendo un oroscopo, che è proprio quello che a tanti piace fare, ma bisogna stare attenti  a non lasciarsi influenzare, basare le proprie decisioni  su questo tipo di informazioni,che non hanno alcuna base scientifica, può essere molto pericoloso.

L’astrologia è un’arte divinatoria tanto antica quanto controversa. Secoli di progresso scientifico, però non ne hanno intaccato il fascino e diminuito l’interesse, milioni di persone ci credono e si affidano in modo più o meno abituale e profondo alle sue previste capacità profetiche.

Oggi però e ben più strano che alcune aziende si affidano ai profili personali astrologici per scegliere il personale.

E’ voi, al di là di ogni ragionevole dubbio, cosa ne pensate? siete tra quelli che consultano un oroscopo (o più di uno)? oppure vi fidate della scienza?.

2 Commenti a “L’ASTRONOMIA E L’ASTROLOGIA”

  1. Franco scrive:

    Molto dettagliato questo articolo sull’Astronomia e Astroologia… A dire il vero sono un po scettico sull’Oroscopo…

  2. luciana.incons scrive:

    Sicuramente l’oroscopo in TV e sui giornali non è affidabile… anche perchè non siamo nati tutti lo stesso giorno e la stessa ora, quindi ognuno di noi avrà un suo percorso individuale, ecco perchè non bisogna affidarsi all’oroscopo per prendere decisioni.

Scrivi un commento

*