perché quel borgo o quella zona si chiamano così???

“li usiamo tutti i giorni, più volte al giorno, ma quasi sempre senza conoscerne il significato: sono i nomi dei quartieri di Torino. Ci viviamo, lavoriamo, andiamo a scuola, li frequentiamo nel nostro tempo libero o semplicemente li attraversiamo ogni giorno per andare altrove; eppure raramente ci fermiamo a pensare perché quel borgo o quella zona si chiamano così.

Ecco quindi l’idea di raccontare le storie dei luoghi che compongono Torino attraverso la spiegazione dei loro nomi.perché ogni quartiere ha un suo nome e una sua storia che ogni torinese dovrebbe conoscere.

Borgo Vittoria

Situato nella parte nord di Torino, tra Villaretto, Rebaudengo, Barriera di Milano, San Donato e Madonna di Campagna, è un quartiere che anticamente era coperto di boschi e terreni agricoli; dal Seicento comparvero case e cascinali come la Fossata, ma è nel 1706 che nasce ufficialmente Borgo Vittoria. Nella parte su di questo quartiere, infatti, quell’anno furono combattute diverse battaglie durante l’Assedio di Torino, che nel maggio 1706 vide contrapposte le truppe sabaude (con le forze del Savoia alla corte degli Asburgo, il Principe Eugenio) e quelle franco-spagnole, che alla fine furono respinte. All’esterno di Chiesa della Salute, costruita nel 1880, una cripta ancora conserva l’ossario dei caduti in quell’assedio.

Vallette

Situato nella periferia nordovest di Torino, le Vallette sono un quartiere la cui storia è strettamente legata a quella del vicino borgo Lucento. Nella storia rurale di questa zona, sorgeva l’insediamento della famiglia patrizia di origine romana dei d’Aviglia, fin dal tardo Medioevo. La villa si trovava sull’antica strada ad Valletas: fu abbandonata e ricostruita in un altro punto nel 1634, già con il nome di “Le Vallette”

Lucento

Si trova nella periferia nordovest della città, e comprende il Parco della Pellerina, il più grande della città (vedi i 5 parchi più grandi). Secondo una leggenda, il nome Lucento deriva dallo scintillio delle baionette dei soldati durante l’assedio del 1706 alla nostra città, ma molto probabilmente il nome deriva da tal Guglielmo da Lucento che nel 1227 aveva qui un fondo. Il nome deriva quindi da un “prediale”(Relativo a un fondo rustico) .

Madonna di Campagna

Si trova nella periferia nordovest di Torino, e confina anche con Lucento. Un tempo la denominazione in latino di “Campania Taurini” indicava tutta la zona rurale a ovest della città, compresi i territori di Pianezza e Rivoli. Nei pressi dell’attuale Chiesa, secondo notizie storiche c’era nel Trecento un capitello votivo dedicato alla Madonna. Nel 1567 i cappuccini vi stabilirono il loro convento provinciale, mentre nel 1657 Madama Cristina aiutò i padri ad ampliare la costruzione della chiesa. Qui si combattè poi una cruenta battaglia dell’assedio

di Torino del  1706, vinta dai torinesi contro i francesi il 7 settembre.


3 Commenti a “perché quel borgo o quella zona si chiamano così???”

  1. Biagia scrive:

    Conoscere le origine delle cose sia storici che attuale e sempre un arricchimento
    brava Iris per averci fatto conoscere un po di storia della nostra zona.

  2. Franco scrive:

    Le zone e i borghi sono collegati a leggende e notizie storiche. Interessante sapere delle notizie… e come si sono evoluti nel tempo.

  3. francesco.lia scrive:

    sempre valido conoscere le origini dei nostri luoghi

Scrivi un commento

*