PROFESSIONI,estinte, in fase di estinzione e nuove professioni dell’ambiente

Lavori scomparsi recentemente

Le professioni  che nel tempo si sono perse sono molte, alcune di remota memoria, altre in fase di estinzione.

I nostri ricordi dei mestieri, scomparsi o quasi, che abbiamo avuto (la fortuna) di conoscere e che oggi purtroppo complice la grande distribuzione e una società che non lascia spazio alla manualità, ma c’é la ricerca spasmodica di nuove professioni legate alla scienza e tecnologia. (un bene, ma la perdita di quelle antiche professioni con la loro vivacità e inventiva mi manca)

Alcuni esempi di vecchie professioni estinte

I RADAR umani,  – usati dalle forze armate  durante il periodo di guerra.

GLI SVELGLIATORI - un umano che fungeva da sveglia, bussando alle porte e finestre

IL LAMPIONAIOaddetto all’accensione e spegnimento dei lampioni stradali

Lavori scomparsi recentemente

ARROTINO/ OMBRELLAIO - che sulla sua bicicletta aveva un vero laboratorio ambulante

IL GELATAIO - faceva e vendeva il gelato in proprio, e si sentiva il profumo in tutta la via

IL MATERASSAIOcon la macchina per la cardatura, lavorava per chi voleva rifare i materassi

IL SPAZZACAMINO - puliva i camini delle case, veniva chiamato al momento del bisogno

L’OMINO DEL CINEMA - vendeva pop corn, bibite zuccherose, caramelle e gelati

L’UOMO DELLA PROIEZIONEera l’addetto alla proiezione, che nessuno vedeva mai

IL COCOMERAIO - vendeva fette di anguria

Questi sono solo alcuni dei mestieri non più in uso oggi

Alcuni lavori /professioni che nei prossimi anni,  hanno una grande probalità di scomparire

IL POSTINO, e previsto che entro il 2022 chi lavora nel settore diminuirà del 30%

IL GIORNALISTA, colpa delle nuove tecnologie, vive una profonda crisi, una forte riduzione delle vendite dei giornali e una minore entrata pubblicitaria la rende una delle professioni più a rischio.

ADDETTO ALLA LETTURA DEI CONTATORI, con i nuovi metodi di lettura gli addetti non sono più necessari.

ASSISTENTE DI VOLO, è previsto nei prossimi anni una importante riduzione del personale.

IL BOSCAIOLO, le nuove tecnologie ha migliorato la qualità della vita delle persone.

Oggi la nuova sensibilità delle persone verso l’ambiente ha di fatto nascere diverse professioni dedicate proprio alla savaguardia del territorio.

PROFESSIONI DELL’AMBIENTE

Gli enti interessati alle nuove professioni sono:

Per la pubblica amministrazione  - TECNICO AMBIENTALE

Chi è - come dipendente pubblico è in grado di lavorare alla realizzazione di rilevamenti e di progetti descrittivi dello stato dell’ambiente, come mappature, piani di gestione delle risorse ambientali.

Dove lavora - la sua attività primaria, si svolge nei servizi di igene ambientale delle USL, ma è possibile anche in altri ambienti.

Cosa fà - gli esempi più ricrrenti sono i campionamenti di scarichi,emissioni, rifiuti, analisi di laboratorio.

Per la pubblica amministrazione - GESTORE AMBIENTALE

Chi è - un funzionario pubblico, che ha responsabilità della gestione e conservazione dell’ambiente in quel territorio.

Dove lavora - sul campo, ma prevalentemente in ufficio.

Cosa fà - normalmente sviluppa almeno  tre fronti, uno tecnico,  che comprende , ecologia,igene e sanità e pianificazione territoriale, uno progettuale, elabora stime, stesura di piani e sviluppo delle planimetrie,  uno amministrativo e contabile, relativo alle attività gestite.

Ecologia urbana – RESPONSABILE IMPIANTI DI INCENERIMENTO

Chi èdi solito un dipendente di una azienda municipalizzata, che cura la manutenzione di impianti  di incenerimento.

Dove lavora -

Ecologia urbana – CONDUTTORE TERMOELETTRICO O CHIMICO

Chi è - sono due figure distinte che curano, rispettivamente la conduzione termica / chimica, degli impianti di incerimento, rifiuti solidi urbani.

Dove lavora - in una azienda che gestisce impianti di processo relativo ai rifiuti solidi

Cosa fà - Il conduttore termico, consiste nel controllo dei parametri del processo e nel recupero dell’energia prodotta. Il conduttore chimico, consiste nel gestire i sistemi di trattamento dei residui e delle emissioni dell’impianto.

Industria - SPECIALISTA AMBIENTALE

Chi è- uno specialista dell’energia ambientale applicata ai problemi degli idrocarburi.

Dove lavora - in tutte le aree del settore petrolifero, dalla ricerca alla lavorazione.

Cosa fà - è uno specialista su molti fronti operativi, identificazione di standard, secondo il progetto e la legislazione, analisi dei progetti dal punto di vista ambientale, verifica conformità, misure, ricerca per la riduzione degli impatti ambientali, definizioni piani e valutazioni.

Industria - ESPERTO DI DISINQUINAMENTO

Chi è - specialista degli impianti e dei processi per disinquinare aria, acqua e suolo, inoltre anche il trattamento e smaltimento dei rifiuti.

Dove lavora - in imprese di dimensioni medio-grandi. (Alcune società preferiscono investire in risorse interne, piuttosto che affidarsi a società di servizi specializzate)Le ragioni sono , o di natura economica oppure di natura strategica.

Cosa fàè un dirigente, che sovrintende ai processi interni di inquinamento, controllandone la gestione tecnica ed economica.

Agricoltura - CONSULENTE PER L’INNOVAZIONE

Chi èun tecnico in grado di fornire agli imprenditori agricoli gli strumenti , le tecniche e i processi più adeguati per una migliore gestione delle risorse aziendali.

Dove lavora - in diversi contesti, associazioni di produttori, organizzazioni di agricoltori, enti pubblici e società di servizi.

Cosa fà - la sua attività e tipica della consulenza, analizza la situazione aziendale e messa a fuoco i punti di forza e di debolezza, valorizza le risorse, studia e pianifica le soluzioni innovative, collabora alla stesura dei piani di sviluppo dettagliato, da assistenza tecnica durante la realizzazione del piano.

1 Commento a “PROFESSIONI,estinte, in fase di estinzione e nuove professioni dell’ambiente”

  1. Franco scrive:

    Infatti tanti mestieri che c’erano una volta, oggi non ci sono più, altri sono in via di estinzione. Mi ricordo quando ero piccolo che c’era anche il lattaio che tutte le mattine passava vicino alle case con il latte fresco.

Scrivi un commento

*