Delitto d’onore

Qualche tempo  in  una trasmissione  si parlava del DELITTO D’ONORE e la notizia mi ha incuriosito e con mio grande stupore scoprii quando era stato abrogato solo nel 1981

“”Tanto, ci volle, per cancellare infamità del “delitto d’onore” ma anche del “matrimonio riparatore”in Italia: la data? 1981 .

Fu il Parlamento Italiano ad abrogare la “rilevanza penale della causa d’onore”, una disposizione tremenda, retriva e umiliante specialmente per le Donne che ne erano le prime vittime. Si trattava di un “residuo legislativo” del Codice Rocco (anni Venti), in vigore dal Fascismo, e in forte contraddizione con il Nuovo Diritto di famiglia e il divorzio, vigenti da tempo nella legislazione italiana.

Su tutto ciò ironizza, con un fondo di tragico realismo, anche il nostro Cinema migliore, pluripremiato anche all’estero, con i film: Divorzio all’italiana, di Pietro Germi, con Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Daniela Rocca, Lando Buzzanca e Leopoldo Trieste, tratto dal romanzo Un delitto d’onore di Giovanni Arpino; Sedotta e abbandonata pure di Germi, del 1964, con Stefania Sandrelli e Saro Urzì; La ragazza con la pistola, una coproduzione Italia-Gran Bretagna del 1968, diretto da Mario Monicelli, con protagonisti Monica Vitti, Carlo Giuffrè, Stefano Satta Flores e Stanley Baker; La moglie più bella, del 1970, di Damiano Damiani ……………………..”"

1 Commento a “Delitto d’onore”

  1. Franco scrive:

    E uno scempio che ancora oggi in alcune regioni esiste, altrimenti non ci sarebbero tante violenze sulle donne.

Scrivi un commento

*