“Questo Amore” (Poesia) Seconda Parte

Vorrei proporvi  l’altra parte della bellissima Poesia  di Jacques Prevert.

“Questo Amore” (Seconda Parte)

Sciocco come i rimpianti
Tenero come il ricordo
Freddo come il marmo
Bello come il giorno
Fragile come un bambino
Ci guarda sorridendo
E ci parla senza dir nulla
E io tremante l’ascolto
E grido
Grido per te
Grido per me
Ti supplico
Per te per me per tutti coloro che si amano
E che si sono amati
Sì io gli grido
Per te per me e per tutti gli altri
Che non conosco
Fermati là
Là dove sei
Là dove sei stato altre volte
Fermati
Non muoverti
Non andartene
Noi che siamo amati
Noi ti abbiamo dimenticato
Tu non dimenticarci
Non avevamo che te sulla terra
Non lasciarci diventare gelidi
Anche se molto lontano sempre
E non importa dove
Dacci un segno di vita
Molto più tardi ai margini di un bosco
Nella foresta della memoria
Alzati subito
Tendici la mano
E salvaci.

Jacques Prevert

2 Commenti a ““Questo Amore” (Poesia) Seconda Parte”

  1. francesco.lia scrive:

    tndiamo la mano a tutti.

  2. luciana.incons scrive:

    Bellissima e molto toccante.

Scrivi un commento

*