Borgo Vittoria (per l’élite….)

dal quotidiano La Stampa del 24/05/2020

di

MATTEO ROSELLI

Borgo Vittoria

Chiesa della Salute

Il quadrilatero
sarà pedonalizzato

Potrebbe essere ribattezzata
«la rivoluzione moderata».
Ma la prospettiva di pedonalizzare anche solo il quadrilatero di via Chiesa della Salute suona già come un progetto destinato a cambiare le abitudini di uno degli ultimi fortini commerciali della periferia Nord della città. Un sogno
che si rincorre da anni. E mai
come oggi, complice la crisi e
le misure di sicurezza portate dal coronavirus, sembra a
portata di mano. La linea di
congiunzione sarà via Vibò,
che dovrebbe essere pedonalizzata da via Chiesa della Salute fino in via Bibiana, nel
tratto che costeggia il Santuario e il mercato.
Circa 300 metri, chiusi da fioriere e dissuasori, chiusi per le auto in favore dei dehors e delle passeggiate tra i negozi.
L’obbiettivo di Palazzo Civico è quello di trasformare il
piazzale in un contenitore
per eventi culturali e realtà
commerciali itineranti. I tempi? «Inizialmente si pensava
di partire subito – spiega Andrea Ledda, presidente dei
commercianti di Borgo Vittoria Quadrilatero V – Ora, probabilmente ci vorranno altri
dieci giorni, massimo due settimane». Il progetto piace alla maggioranza dei negozianti, che però sono spaventati
dai possibili problemi alla
viabilità: «Si ventilava l’ipotesi di chiudere via Chiesa nel
tratto del Santuario e questo
sarebbe un problema – dice il
presidente, Giovanni Scolaro – In quel caso, senza un progetto sui parcheggi e il trasporto pubblico si rischia di
danneggiare il commercio di
zona».
Secondo il presidente della Circoscrizione 5, Marco
Novello, il problema si pone
anche solo pedonalizzando
via Vibò: «Ad oggi non siamo
stati minimamente considerati dal Comune. Quella zona è piena di posteggi e pensare di cancellarla dall’oggi
al domani, senza soluzioni alternative, è una pazzia
». —

2 Commenti a “Borgo Vittoria (per l’élite….)”

  1. Franco scrive:

    Speriamo che alla fine venga fuori qualcosa di buono e che trovano un alternativa ai posteggi che verranno cancellati. Brava Iris ho visto che questa volta sei riuscita a ridimensionare anche le foto.

  2. francesco.lia scrive:

    Pedonalizzare delle aree della città è un bene, ma non trovare delle alternative valide tutte quelle zone e chi le utilizza ne subisce un danno, prima di attuare delle variazioni così drastiche i referenti politici debbono interpellare le comunità interessate, valutando i pro e i contro, e non passare sulle teste dei cittadini senza un loro consenso.

Scrivi un commento

*