GRAZIE SCIENZA

Sembra una banalità, Ma pensiamo a loro, che sono il presente e il futuro dell’umanità

Dopo essere stati costretti ha modificare il nostro sistema di vita, (purtroppo ancora oggi e chissà per quanto tempo) a causa di una epidemia mondiale COVID-19 iniziata in Cina per poi trasmettersi con virulenza in tutto mondo.

Oggi passiamo dalla profonda depressione alla inattesa soddisfazione ed entusiasmo per le notizie sui nuovi vaccini anti COVID-19 e si spera possano annientare il virus SARS2.

Uno dei nuovi vaccini viene sviluppato da una società  AstraZenica di OXFORD. Probabile primo fornitore per L’Italia.

Esiste però un problema nato negli ultimi giorni, dopo una verifica fatta sui pazienti che hanno ricevuto il vaccino secondo un protocollo, la somministrazione del vaccino ha evidenziato che l’efficacia sarà del 90% dopo le due dosi che saranno inoculate nel periodo di un mese.

Il problema che si evidenzia è nella quantità di somministrazione del vaccino, nel primo caso i volontari hanno ricevuto un dose ridotta a metà, poi dopo un mese un’altra dose completa. Nel secondo caso invece hanno ricevuto due dosaggi completi del vaccino. Risultati; nel primo caso l’efficacia è del 90%, nel secondo caso è del 62%. Le valutazioni fatte e lo studio dato agli enti competenti riguardavano la somministrazione del vaccino con due dosaggi completi. Il risultato ha però causato una certa confusione nei dati e l’efficacia, pertanto la società dovrà fare un’ulteriore valutazione sulla somministrazione diversa del vaccino, per poter giungere ad una più chiara ed efficacie soluzione da validare.

AstraZenica ha dichiarato, visto i risultati, con il dosaggio inferiore si evidenzia una migliore efficacia, questo però comporta un’ulteriore studio specifico che permetterà di validare la soluzione con il minore dosaggio, ciò comporterà un’allungamento dei tempi per l’approvazione e pertanto anche il periodo per la vaccinazione.

Comunque non è un solo vaccino in fase di approvazione, altri sono prossimi alla commercializzazione, e pertanto abbiamo un’ulteriore spiraglio affinché la pandemia sia sconfitta. Speriamo che sia presto, e che questo dramma possa farci riflettere, affinché noi tutti ritroviamo la vera essenza della vita .

Ricordiamoci che la scienza ha compiuto un grandissimo sforzo, visto che non era così scontato arrivare ad una e più soluzioni in tempi brevissimi (uno o più vaccini che ci proteggono).

3 Commenti a “GRAZIE SCIENZA”

  1. luciana.incons scrive:

    Lo speriamo tutti carissimo Francesco. Anche se a mio parere più nulla sarà come prima.

  2. francesco.lia scrive:

    Anche noi seguiamo l’evoluzione del momento, comunque spero che il tarlo che si è introdotto in noi, non riduca la nostra capacità di reagire, e che ne usciremo migliori.

  3. Franco scrive:

    C’è tanto interesse economico intorno. Onore a tutte le persone decedute. Se il vaccino può ridurre la pandemia ben venga. In alcune nazioni l’ho hanno già provato… Adesso bisogna attendere un po per vedere l’efficacia…

Scrivi un commento

*