TO VOTE OR NOT TO VOTE, THIS IS PROBLEM!

Un trapano nel cervello che non accenna a smettere, ma siamo finalmente al “redde rationem” di questa storica tenzone, e poi tutto si placherà, tutto cambierà senza nulla cambiare.

Una chicca però a coronamento di questo votareccio  impegno regionale vorrei parteciparla ai miei amici blogger, è un vescicante aforisma di una mente illustre, lo scrittore giornalista editore poeta pittore disegnatore, ecc.: LEO LONGANESI.

Questo recitava: «Non ci facciamo molte illusioni: accade sotto i nostri occhi qualcosa di irrimediabile che ci trascina alla rovina ‹…›. Navighiamo in un mare placido, seduti in coperta a guardare i gabbiani, ma c’è un cadavere nella stiva. E’ il cadavere della Nazione. Noi non sappiamo più cosa sia una Nazione, lo abbiamo scordato, abituati come siamo a godere dei piaceri di questa falsa concordia, di questo marcio benessere, di questo lento tramonto. La decadenza della borghesia è senza rimedio; il suo disinteresse alla vicenda nazionale trapela da ogni fatto di cronaca».

Possedeva la vista lunga il Longanesi, comunque dopo aver ironicamente sorriso alla lettura della chicca rituffiamoci nel solito ballo standard di tutti i giorni.

1 Commento a “TO VOTE OR NOT TO VOTE, THIS IS PROBLEM!”

  1. Enzo scrive:

    Ciao Carlo,mi dispiace ma oggi nella tua reprimenda sei proprio “catastrofico”e che sarà mai,suvvia un pò di allegria come diceva il defunto Mike Bongiorno non guasterebbe,e non andiamo a scomodare i grandi scrittori che come saprai nel loro vivere sono sempre pessimisti.Ciao a presto.

Scrivi un commento

*