va pensiero

Il bellissimo coro dal Nabucco simbolo dell’esilio degli ebrei dalla loro Patria.

Va, pensiero – “Nabucco” (Giuseppe Verdi)

Va, pensiero, sull’ali dorate;
va, ti posa sui clivi, sui colli,
ove olezzano tepide e molli
l’aure dolci del suolo natal!
Del Giordano le rive saluta,
di Sionne le torri atterrate…
Oh, mia patria sì bella e perduta!
Oh, membranza sì cara e fatal!
Arpa d’or dei fatidici vati,
perchè muta dal salice pendi?
Le memorie nel petto raccendi,
ci favella del tempo che fu!
O simile di Sòlima ai fati
traggi un suono di crudo lamento,
o t’ispiri il Signore un concento
che ne infonda al patire virtù,
che ne infonda al patire virtù,
che ne infonda al patire virtù,
al patire virtù!

3 Commenti a “va pensiero”

  1. Iris scrive:

    ho aggiunto le parole per poterlo capire meglio , è talmente bello commovente superbo imponente che ne vale la pena bravo Enzo!!

  2. secondo scrive:

    che bello hai pure messo il testo,brava Iris.

  3. Enzo scrive:

    Iris sei impareggiabile,avrei voluto anch’io inserire il testo ma mi sono scordato,comunque brava Iris come detto all’inizio sei IMPAREGGIABILE.

Scrivi un commento

*