Il flop di Sgarbi

Ultimamente per televisione abbiamo visto uno Sgarbi incatenato che smaniava per liberarsi e poter gridare al mondo le sue verita’
Finalmente mercoledi’ si è scatenato e ha potuto dire quello che voleva .
Ha me il personaggio non è mai stato molto simpatico perche’ Lui è uno specialista delle liti televisive,con insulti e parolacce a profusione.
cosa a dir poco riprovevole.
Comunque sono stato ad ascoltarlo con attenzione.
Ha cominciato prendendosela con i giudici per cose che non ho molto capito.
Poi ha presentato un figlio che ha avuto con una donna che non ha sposato ,cosa poco edificante.
Tutti e due ,poi ,hanno cominciato una tiritera sul tema di essere padre di cui io non ho capito un gran che. Io sono all’antica,ma con papa e mamma eravamo una famiglia.
Ma la cosa si è fatta interessante quando a raccontato della sua lotta, quando era sindaco di Salemi, contro il fotovoltaico e l’eolico.
Si è incominciato a capire che la speculazione e la mafia si è intrufolata nell’affare.
Certamente la nostra bella Italia qualcosa perde nella bellezza del paesaggio,ma se le cose sono fatte con oculatezza e buon senso ,penso che si debba accettare,specialmente se si evitano speculazioni e intrallazzi di mafia.
Carbone petrolio metano oltre a inquinare,provcano danni economici e disastri ambientali che sono sotto gli occhi di tutti ,il nucleare è meglio perderlo che trovarlo tanto è pericoloso,quindi le fonti rinnovabili credo che siano l’unica risorsa disponibile.
Il bisogno di energia è enorme,non credo si possa sopravvivere senza di essa. Senza energia o con poca energia una nazione finisce nel terzo mondo!
Per le cose che ho scritto credo che sarebbe bene evitare crociate contro l’eolico o il fotovoltaico che in fin dei conti sono il male minore!

Quindi speriamo che chi di dovere ponga fine a una speculazione gia cominciata, e mi rallegro del flop della trasmissione di Sgarbi.
Se Sgarbi si limitera’ a fare quello che sa fare molto bene,cioè a occuparsi di arte io credo che sara’ da applaudire,ma questioni morali o questioni di energia,secondo me ,sarebbe bene le lasciasse ad altri. Vemo

4 Commenti a “Il flop di Sgarbi”

  1. Franco scrive:

    Io non ho visto la trasmissione perchè anche a me non piace tanto e non potrei dire niente a riguardo. Vorrei dire che una volta un pò di tempo fa ho assistito per televisione quando Sgarbi ha avuto un diverbio con un giornalista di cui non faccio il nome…. Ad un certo punto lui aveva un bicchiere d’acqua sul tavolo si è alzato e lo versato in faccia al giornalista, questi si senza parlare si è avvicinato e gli ha mollato una forte sberla, in me sono rimasto compiaciuto che aveva reagito alla sua arroganza. Per ritornare alla trasmissione penso che queste persone conosciute a volte son pagate per dire delle cose anche non vere. Sta a noi ragionare sempre con la nostra testa e valutare sempre le informazioni quelle che sono le più attendibili!!! E quelle meno!!!

  2. Piero scrive:

    Sono d’accordissimo con Franco, specialmente sull’ultima frase ” sta a noi ragionare sempre con la nostra testa “

  3. secondo scrive:

    Non per ripetere quello che hanno detto i miei amici ma anche a me Sgarbi non mi è mai andato giù lo sempre considerato un grande casinista inaffidabile,ero a conoscenza della sua avversione verso le fonti rinnovabili senza mai dare una spiegazione logica.

    Comunque io la trasmissione non lo vista anche perche ripeto dal momento che non gde della mia stima non ho ritenuto giusto vederla.

    Ciao a tutti a mercoledi pomeriggio.

  4. nelly scrive:

    Anch’io non ho visto la trasmissione, e a sentir dire, non ho perso nulla, si sà che quando Sgarbi và in televisione combina solo guai, peccato, perchè a me personalmente piace, ma solo quando fà il suo mestiere, ciòè il critico d’arte, la sua eloquenza nel descrivere i quadri, è molto chiara e comprensibile a tutti.

    Peccato che perda le staffe con così frequenza, evidentemente la diplomazia non è nel suo DNA, così pure l’educazione.

Scrivi un commento

*