“Referendum 2011″

Il 12 e 13 Giugno 2011 ci sarà il “Referendum” abrogativo di quattro quesiti, quali siamo chiamati a pronunciarci tutti i cittadini di qualunque orientamento politico.  Due sull’Acqua scheda rossa e scheda gialla, scheda grigia Nucleare e scheda verde Legittimo Impedimento.

Quello più importante è sul Nucleare e su questo ho fatto qualche riflessione.”L’Italia è un paese sismico, il disastro dell’Aquila e quelli antecedenti hanno dimostrato quanto sia complicato il territorio del nostro Paese, inoltre è anche un paesaggio a forte rischio idrogeologico (frane, smottamenti, alluvioni, etc.), però si adatta perfettamente ad ogni risorsa energetica alternative come sole, vento ed altro. L’energia Nucleare oltre a essere la più costosa è anche la più pericolosa. In caso di un evento catastrofico le centrali nucleari sono incontrollabili. Poi esiste il problema delle scorie radioattive che fino ad oggi non esistono siti sicuri per conservarle.(Esiste ancora il problema di quelle già esistenti di 24 anni fa). Penso che tutti i milioni di euro che si vuole investire nel Nucleare, se si investirebbero  in energie alternative pulite, si otterrebbe una percentuale superiore di “Energia” di quella ottenuta con la costruzioni di centrali nucleari.

Importante sono anche i due quesiti abrogativi per l’acqua. Con la privatizzazione l’acqua potrebbe diventare il nuovo petrolio per gli imprenditori della sete. L’acqua non è una merce ma un bene di tutti è deve restare pubblica con tariffe eque, non si possono fare profitti. Nelle zone dove l’acqua è stata già privatizzata le tariffe sono aumentate vertiginosamente ed in alcuni casi raddoppiate o triplicate.

Poi il legittimo impedimento. La legge è uguale per tutti anche per “Loro”

Non credete a chi dice che i voti del Referendum sono inutili , non andando a votare si farebbe il loro gioco e decideranno loro per voi. Visto che si tratta di qualcosa di molto importante per il nostro futuro, quello dei nostri figli e delle generazioni future? Questa volta  abbiamo la possibilità di poter esprimere il nostro giudizio a riguardo, io inviterei ad andare tutti a votare per superare il quorum di 50% + 1 e poi  votare secondo le nostre coscienze e le nostre convinzioni.

Per ulteriori informazioni e maggiori chiarimenti  consultare sito web: http://www.referendum-2011.info/

ImageChef.com - Custom comment codes for MySpace, Hi5, Friendster and more

3 Commenti a ““Referendum 2011″”

  1. Jean scrive:

    BRAVO FRANCO !!! ANDIAMO A VOTARE JEAN

  2. secondo scrive:

    é loccasione giusta per far capire finalmente cosa vogliono gli Italiani.

  3. Carlo scrive:

    Farò come è uso fare il nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, sperando che il suo messaggio: “Farò il mio dovere”, contagi un quorum oltremodo sufficiente atto ad abrogare quanto è stato posto alla scelta dei cittadini di questa bistrattata nazione. Sarebbe bello poter parafrasare martedì prossimo, col titolo (un po’ adattato) di una famosa opera lirica – grande passione del nostro inarrivabile Enzo – “SI’: così han fatto tutti” e coprire di monnezza i quattro innominabili quesiti.

Scrivi un commento

*