15 ottobre 2019
Filastrocca d’autunno

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

14 ottobre 2019
Farmacia di Trastevere (Roma)

La farmacia di strada di Trastevere (Roma) gestita da volontari nasce dall’esigenza di poter offrire farmaci e cure diasgnostiche a pazienti che non se lo potrebbero permettere.

Un buon punto di riferimento per le persone più bisognose.

Sarebbe bello che altre città sposassero questa iniziativa.

Per approfondire premere QUI.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

9 ottobre 2019
PRESENTAZIONE LIBRO (LEDY TABATA)

LEDY TABATA

Alla presenza Del presidente Marco Novello e Grazie alla collaborazione Vittoria  pallacanestro, Dell’ associazione Sarda Nosu Impari  e Luisa Pisano, è stato presentato il libro “LEDY TABATA”

Il libro spiega alla gioventù che con impegno e determinazione , nelle difficoltà che la vita ci presenta, si può sempre rialzarsi basta avere la volontà di iniziare un nuovo percorso.

La scrittrice Barbara Delmastro Meoni  con gli argomenti illustrati nel suo libro , è stata molto illuminante. La conferenza è terminata con un caloroso applauso.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

9 ottobre 2019
E’ solo il clima?

Ogni anno il pianeta celebra l’evento su l’estinzione di specie animali di cui noi siamo testimoni e artefici.

Tutto ciò mette in pericolo la nostra stessa sopravvivenza ( siamo egoisti). Questo anno la giornata è dedicata alla protezione degli animali, tutti ne stanno prendendo atto, i politici, gli scienziati, le organizzazioni più varie cambiando le leggi dal punto di vista legislativo e con la cooperazione internazionale.

Ormai i cambiamenti climatici avvengono con un ritmo accelerato, la perdita dell’habitat, le pratiche agricole non sostenibili, l’inquinamento dei mari, della terra e dell’aria che respiriamo, l’utilizzo indiscriminato di pesticidi, sono solo alcuni degli aspetti che influiscono alla riduzione di animali e piante, specialmente quelle selvatiche.

Oggi vi è un bollettino di guerra, il 60% dei primati è minacciato di estinzione, gli uccelli sono in diminuzione, una specie su otto rischia l’estinzione totale. Poi vi è la piaga del commercio e contrabbando di animali, tanto che ogni anno circa 650 mila mammiferi marini finiscono catturati o ancora peggio feriti durante le operazioni di pesca.

I grandi animali sono stati dimezzati in circa 50 anni. Mentre molti studi vengono fatti sulla scomparsa delle specie, preoccupa in particolare la situazione delle api (in Italia si evidenzia un rischio di una catastrofe).

Nei ultimi dieci anni gli apicoltori di Europa e stati Uniti hanno denunciato una perdita annuale di alveari pari al 30% o più. Il fenomeno che ora sappiamo è legato principalmente al utilizzo indiscriminato dei pesticidi che si posano sui fiori e che le api visitano.

Dato che l’impollinazione delle piante da fiore dipende quasi per la totalità dal lavoro svolto dall’ape. (inoltre le api sono necessarie per moltissime specie animali che contano su fiori, frutti e semi per la loro sopravvivenza) La perdita di impollinatori, essenziali come le api e bombi preannuncia un disastro per la salute e la resa dei raccolti , che sono necessari a sfamare l’uomo e gli animali. In effetti rimanere senza miele a colazione è l’ultimo dei nostri problemi, ma il ruolo delle api è cruciale, e il loro declino minaccia seriamente la sicurezza alimentare mondiale.

Come già detto precedentemente, in Italia le arnie diventano “silenziose”, cessa il ronzio di almeno 200 mila api ogni anno, bisogna domandarsi cosa possiamo fare per invertire il ciclo scriteriato che siamo riusciti a produrre prima che sia troppo tardi. (sperando che non lo sia già)

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

5 ottobre 2019
“Festa in Via Venaria”

Domenica 6 ottobre 2019 l’Associazione Commercianti e Artigiani di “Via Venaria” organizza una festa denominata: “Festa d’Autunno” che interesserà Via Venaria nel tratto compreso tra L.go Grosseto e P.za Stampalia.

L’Associazione di Via, con questa ulteriore festa, vuole proiettare ancora una volta un segnale positivo e dimostrare ai residenti e non che, nonostante permanga il grave disagio arrecato dai lavori dovuti al cantiere Torino-Ceres le attività del commercio fisso presenti sul tratto interessato dalla manifestazione e nelle vie limitrofe sono pronte a ripartite e a dimostrare che la loro presenza è vitale e, fondamentale per la sopravvivenza del tessuto socio-economico del territorio.

Castagne, uva e funghi saranno i grandi protagonisti di questa domenica di festa dal deciso sapore autunnale; per gustare le delizie dell’autunno saranno presenti le attività produttive tipiche del territorio e regionali pronte a esaltare i prodotti e i sapori della nostra terra.

L’evento si propone non solo come un’occasione di aggregazione collettiva e sociale, ma anche come un momento di incontro con le Associazioni culturali operanti sul territorio; la manifestazione sarà animata da punti musicali lungo la via, parteciperà l’Associazione no profit “Black Fedora Italy” che con il gruppo di danza organizzerà uno spettacolo tributo a Michael Jackson e promuoverà iniziative benefiche di raccolta fondi da devolvere a favore del reparto oncologico dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Parteciperanno alla festa Associazioni di volontariato quali la “Croce Rossa”con trucca bimbi; senza tralasciare il divertimento per grandi e piccini con giostre e artisti di strada.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

30 settembre 2019
Le lenti intelligenti

Oggi tutto o quasi tutto può trasformare lo smartphone in un piccolo ma completo laboratorio.

Persino delle comuni (ma non troppo) lenti che servivano per l’osservazione delle reti di neutroni, nel provarle su uno smartphone si ebbe un sbalorditivo risultato, cambiò l’utilizzo del smartphone in un microscopio. Pura genialità italiana.

Se l’argomento vi appassiona  cliccate qui.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

24 settembre 2019
RIMEDI NATURALI

Per mantenere in salute i nostri PIEDI :             

Un pediluvio quotidiano è un’ottima abitudine, cosi’ si previene gonfiori, indurimenti, calli e infiammazione della pelle.

Immergerli (piedi) in acqua tiepida, aggiungere una manciata di sale grosso, oppure due cucchiai di bicarbonato, se potete o volete, aggiungete una manciata di petali di rosa. Lasciateli in ammollo per circa una ventina di minuti, quando la pelle si sarà ammorbidita, sfregare i piedi con una pietra pomice, oppure usate le macchinette elettrica/ batteria che il mercato offre, quindi risciacquare con acqua fredda, asciugare con un telo di cotone, e in ultimo applicare una crema idratante.

Questa semplice operazione vi solleverà lasciando i piedi  leggeri e morbidi.

Ripulire il tagliere di LEGNO :                       

Se il vostro tagliere è proprio messo male , ammuffito, insudiciato o altro , e pensate di buttarlo e sostituirlo con uno nuovo, pensateci!!. Si può riutilizzarlo seguendo alcuni  semplici accorgimenti, innanzi tutto pulirlo per bene da ciò che nel tempo si è depositato.

Usare un panno o una spugna umida, ricoprire l’intera superficie  con un’abbondante quantità di sale, per far si che tutta l’umidità fuoriesca  dal legno, infine asciugarlo bene con uno strofinaccio pulito. Il vostro tagliere sarà come nuovo, ma vissuto.

Uso alternativo del CAFFE’:                   

Oltre a bere il caffè, ( una delle bevande più amate dagli italiani ), si può utilizzare anche per la cura del corpo. Una possibilità è quella di unire i fondi del caffè all’olio di oliva per ottenere un magnifico esfogliante per il viso.

Se si aggiunge dello zucchero di canna e olio di cocco avrete un ottimo e alternativo rimedio anti cellulite, mentre uniti al miele grezzo combatte il gonfiore sotto gli occhi.

La polvere di caffè vi può aiutare a eliminare i cattivi odori sulle mani, semplicemente sfregandone una modesta quantità. Altro uso possibile,è quello di impiegarlo per combattere la forfora, dopo lo sciampo, applicare del caffè freddo sui capelli, avvolgerli con cura con una pellicola, lasciarli riposare per circa venti minuti e quindi risciacquare.

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

24 settembre 2019
Computer

PC

E voi cosa ne pensate?????????

Un’ insegnante spagnola stava spiegando alla classe che in spagnolo ,
contrariamente all’inglese, i nomi possono essere sia maschili che
femminili.
“casa, per esempio, è femminile: la casa”
“matita, invece, è maschile: el lapiz”
Uno studente chiese: “Di che genere è la parola computer?”
Anziché rispondere, l’insegnante divise la classe in due gruppi,
maschi e femmine, e chiese loro di decidere se computer dovesse essere
maschile o femminile. A ciascun gruppo chiese inoltre di motivare la
scelta con 4 ragioni.

Il gruppo degli uomini decise che ” computer” dovesse essere
decisamente femminile “la computadora” perchè:
1. Nessuno tranne il loro creatore capisce la loro logica interna.
2. Il linguaggio che usano per comunicare tra computer è incomprensibile.
3. Anche il più piccolo errore viene archiviato nella memoria a
lungo termine per possibili recuperi futuri e.
4. Non appena decidi di comprarne uno, ti ritrovi a spendere metà
del tuo salario in accessori.

Il gruppo delle donne, invece, concluse che i computer dovessero
essere maschili (el computador) perchè:
1. Per farci qualunque cosa, bisogna accenderli.
2. Hanno un sacco di dati ma non riescono a pensare da soli.
3. Si suppone che ti debbano aiutare a risolvere i problemi, ma
per la metà delle volte, il problema sono LORO; e.
4. Non appena ne compri uno, ti rendi conto che se avessi
aspettato qualche tempo, avresti potuto avere un modello migliore.

Le donne vinsero.

Manda questa mail a tutte le donne intelligenti che conosci ….
e anche a qualche uomo se ritieni che la possa capire…

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

19 settembre 2019
Settembre in Festa 2019

Il Tavolo di Lucento e la Parrocchia Santi Bernardo e Brigida organizzano una serie di iniziative culturali, musicali, sportive e ricreative nel Quartiere di Lucento a Torino dal 18 Settembre al 28 Settembre 2019.

Tutte le iniziative sono rivolte alle famiglie e ai cittadini residenti nel Borgo per condividere momenti  di divertimento e svago.

 (665.5 KB)Locandina Lucento in Festa (665.5 KB)
 (952.98 KB)Programma (952.98 KB)

 (874.88 KB)Programma (874.88 KB)

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------

16 settembre 2019
PROMETEO E PROSERPINA, VISTO IN OTTICA AMBIENTALE

Vi ricordate la storia del dio Prometeo che, l’unico tra gli dei che ebbe compassione dell’uomo, e il giorno del creato approfittando del tumulto della festa, rubò il segreto del fuoco e lo rilevò all’uomo . Tutti gli altri dei presero la sua iniziativa malissimo e lo condannarono per aver commesso un sacrilegio, venne incatenato ad una rupe per l’eternità, è l’aquila avrebbe divorato il fegato del dio sacrilego dalla sua carne via per sempre, fu un gesto irreparabile.

A voi, sembra che l’audacia di Prometeo che dissacra il fuoco (elevando l’uomo al rango di un dio) sia un attentato alla stabilità dell’universo ?.

Certo noi comuni umani cosa saremmo senza il fuoco, che ci permette di cuocere cibi per sfamarci, scaldarci durante le giornate fredde e illuminarci le notti buie. Ai nostri occhi questo tecnico che fu il pioniere del dominio dell’uomo sulla natura, perché con il fuoco in mano tutto è possibile, anche camminare su un’esile cresta fra due precipizi, pertanto quel gesto fatto da Prometeo fu per gli dei irreparabile , per gli uomini invece divinizzato.

Invece la storia di Proserpina fu una lotta tra titani. Plutone e Demetra, cosi’ tremenda fu la lotta, tanto che il mondo rischiò di finire prima ancora di cominciare. Vi fu un precario armistizio, vedete, dunque quanto è antica quella che chiamano oggi questione ambientale, da una parte l’istintiva paura del fuoco e del ferro, del deserto di morte cui potrebbero ridurre la terra. Dall’altra, l’altrettanto istintivo senso di parentela che sentiamo per il gran girotondo di tutto ciò che è vivo, dal fruscio dell’erba al volo degli uccelli, allo sguardo di un animale.

PROSERPINA lascia intravedere come una carta di filigrana, la più indifesa. Solo custodendo il fragile equilibrio si potranno evitare altre vittime e violenze.

Diversi tra lori i due miti, ma in un punto sostanziale concordano, che il minuscolo pianeta terra sarà ancora per molto, forse per sempre l’unica nostra casa.

Questo scritto è la continuazione di un precedente racconto scritto ( Prometeo e Proserpina del 29/01/2018), rivisto e sintetizzato nel pensiero, e con compassione nell’uomo / donna, che pur senza una volontà specifica distruggono un meraviglioso mondo, donatoci da una forza superiore.

FOTO ESPLICATIVE :

mondo inquinato

trivelle

deforestazione

inquinamento oceani

distruzione umanità

Bookmark and Share
-------------------------------------------------------------------------------------------------